Home News Caso Plusvalenze: Dybala interrogato dalla Guardia di Finanza, rischia un mese di...

Caso Plusvalenze: Dybala interrogato dalla Guardia di Finanza, rischia un mese di squalifica

   Tempo di lettura 1 minuto

Il giocatore argentino, ora in forza alla Roma, è stato sentito dagli inquirenti nell’ambito dell’inchiesta Prisma, sia lui che la Juventus potrebbero subire una sanzione 

Dopo la penalizzazione di quindici punti per il caso plusvalenze, prosegue l’inchiesta della Procura di Torino sulla Juventus, in particolare sul filone degli stipendi. Ieri sera, a Roma, Paulo Dybala è stato interrogato per un’ora e mezzo dagli agenti della Guardia di Finanza per chiarire le circostanze economiche del suo addio ai bianconeri. La Juventus, dal punto di vista penale, è accusata di aver iscritto nel bilancio della stagione 2021-2022 le mensilità della stagione 2020-2021 che ancora deve pagare al giocatore argentino (circa tre milioni di euro). In ambito sportivo, invece, i PM ritengono che la società torinese e Dybala abbiano violato l’articolo 31 del Codice di giustizia sportiva, che prevede sanzioni in caso di compensi corrisposti o anche solo pattuiti in violazione delle norme federali (le scritture private). Ora la Juventus rischia una nuova penalizzazione ed il calciatore della Roma una squalifica di durata non inferiore ad un mese. 

Luca Missori 

(Fonte immagine: IlMessaggero.it)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.