Home News Campionati europei, quante sorprese in vetta

Campionati europei, quante sorprese in vetta

   Tempo di lettura 2 minuti

Nei cinque tornei maggiori diverse compagini stanno sorprendendo occupando le posizioni di vertice

Se in Italia c’è il Milan capolista con l’Inter appena dietro ed era possibile immaginarlo data la completezza delle loro rose, negli altri campionati principali diversi club inaspettati stanno lottando con le big per le prime posizioni.

In Inghilterra la grande sorpresa è il Tottenham di Postecoglou primo in classifica insieme all’Arsenal; il nuovo tecnico ha ridato entusiasmo dopo la cessione di Kane ed è ancora imbattuto in Premier League con sei vittorie e due pareggi. Non si pensava ad uno scenario del genere dopo un’estate turbolenta ma ora gli Spurs vogliono continuare a sognare per essere credibili anche di fronte ad avversarie più forti.

In Germania invece le compagini che stanno sorprendendo sono due: al primo posto c’è il Bayer Leverkusen di Xabi Alonso, capace di segnare oltre tre gol di media a partita e di bloccare anche il Bayern Monaco sul pareggio. Al secondo posto ancora più inaspettatamente c’è lo Stoccarda di Hoeness che l’anno scorso ha giocato il play-out per non retrocedere ed ora si trova dopo sette giornate con una sola sconfitta e con il capocannoniere del torneo Guirassy che continua a siglare reti a ripetizione. Difficile che il Bayern non torni in vetta ma per entrambe già stare davanti dopo otto giornate è un grande traguardo.

In Francia il PSG non è primo ma in cima c’è il Monaco di Hutter seguito dal Nizza di Farioli. La compagine del tecnico italiano è ancora imbattuta anche se i tanti pareggi non le permettono di gioire per il primato, occupato invece dai monegaschi che segnano tantissimo e giocano un ottimo calcio. Menzione anche per il Brest terzo a pari punti con i parigini, compagine abituata a zone di classifica decisamente inferiori ma che per il momento sta trovando grande continuità di risultati.

Infine in Liga comanda il Real Madrid ma il club più sorprendente è il Girona di Michel; sconfitti solo dai blancos si stanno inserendo tra le big di Spagna non sbagliando sostanzialmente nulla e dimostrando una maturità inaspettata per un club di certo non avvezzo alle posizioni di vertice.

Fonte foto: eurosport.it

Alessandro Fornetti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.