Home Editoriali Campionati europei: l’Italia e la Spagna hanno due capoliste ciascuna

Campionati europei: l’Italia e la Spagna hanno due capoliste ciascuna

1

l’Inter viene raggiunta dalla Fiorentina nei minuti di recupero e si vede agganciare dalla Juve; sempre in zona Cesarini Benzema regala il pari al Real Madrid sul campo del Valencia mantenendo il primo posto in compagnia del Barcellona

La galoppata vincente del viola Vlahovic chiude una settimana di delusioni in casa Inter. Due pareggi in campionato e la cocente eliminazione in Champions per mano di un Barça 2. Ieri sera il gol dell’ex gigliato Borja Valero aveva illuso il popolo nerazzurro e invece il primo posto non è più solitario. Infatti la Juve senza alcun problema si sbarazza di una docile Udinese, doppio CR7. Stessi punti per i bianconeri e i nerazzurri con la Lazio che questa sera farà visita al Cagliari con la possibilità di portarsi a -3 dalla coppia di testa.

La Roma intanto ribalta la SPAL e va a -1 dai cugini biancocelesti.

Prova di orgoglio del Bologna contro un’Atalanta (2-1) con la testa forse ancora alla sbornia Champions.

Restano a centro classifica il Napoli e il Milan. Gli azzurri del neo tecnico Gattuso cadono al San Paolo contro il Parma flagellati dai contropiedi dei velocissimi Kulusevsky e Gervinho, mentre i rossoneri feteggiano i 120 anni della loro storia non andando oltre lo 0-0 con il Sassuolo.

Rimonta pazzesca, sotto di tre reti, dell’Hellas Verona ai danni del Torino. Un 3-3 realizzato con i tre gialloblu entrati dalla panchina: Pazzini, Verre e Stepinsky.

Mister Claudio Ranieri diventa il ‘re’ dei derby. Infatti è il primo allenatore ad aver vinto almeno una volta tutte e 4 le stracittadine (Juve, Roma, Inter, Sampdoria) senza uscire sconfitto (9 vittorie e 1 pareggio).

Vittoria d’oro per il Brescia sul Lecce (3-0).

In Spagna mercoledì si sfideranno il Barça e il Real Madrid in un ‘Clasico’ che vale il primato. Primo posto e stessi punti in classifica per i due club. Il bilancio della sfida è in netta parità: stesse vittorie (72 a testa) in Liga e in tutte le competizioni ufficiali (95 a testa).

Entrambe le squadre ci arrivano dopo aver pareggiato partite ostiche, contro la Real Sociedad i blaugrana, contro il Valencia i blancos.

Chi vince ha la possibità di portarsi a +7 sul Siviglia (sconfitto tra le mura domestiche dal Villarreal) e a +9 sull’Atletico Madrid.

In Premier non conosce sosta la marcia del Liverpool che contro il Watford centra il sedicesimo successo (solo un pari). 1-1 del Leicester contro il Norwich e foxes a -10 dai reds.

La Bundesliga ha un nuovo padrone dopo la sconfitta del Borussia M’. sul Wolfsburg (2-1), ed è il Lipsia corsaro contro il Fortuna (0-3). Troppo Bayern sul Werder Brema (6-1), ma bavaresi a -6 dalla vetta.

In Francia PSG a +7 e con una gara da recuperare sul Marsiglia. I parigini calano il poker con il St-Etienne, mentre il Marsiglia impatta per uno a uno con il Metz.

Fonte Sport.Sky.it

Stefano Rizzo

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.