Home Editoriali Campionati europei: la Juve e l’Inter lasciano ben sperare le avversarie

Campionati europei: la Juve e l’Inter lasciano ben sperare le avversarie

1

Il Napoli a valanga sul Genoa, il Benevento debutta con una rimonta d’oro; in Premier per la prima volta il tecnico Guardiola prende una cinquina: City battuto per 2-5 dal Leicester

Siamo solo all’inizio ma in questo week end le due squadre più accreditate per il trionfo finale hanno mostrato non poche lacune. La pazza Inter deve ringraziare lo scellerato cambio del mister viola Iachini che a pochi minuti dal termine, con la sua formazione in vantaggio per 2-3, ha tolto Ribery, autore di una prova magistrale. Una mossa che a livello psicologico e non solo ha danneggiato la Fiorentina spianando la strada al successo dei nerazzurri, bravi comunque nel crederci. L’attaccante gigliato Vlahovic anche ha contirbuito al successo dei padroni di casa, divorandosi il gol che avrebbe chiuso l’incontro, ennesimo assist al bacio di Ribery, e perdendosi D’Ambrosio sul 4-3. L’Inter dal canto suo ha mostrato i muscoli in panchina, con giocatori di primissimo livello buttati nella mischia, una rosa che può ambire a traguardi prestigiosi, ma nello stesso tempo sono balzate alla luce diverse fragilità. La Juventus invece esce dall’Olimpico di Roma con un pareggio contro i giallorossi che sa di punto guadagnato. Alcune scelte di mister Pirlo non sono state azzeccate, CR7 ci ha messo una pezza, doppietta per lui, e la compagine allenata da Fonseca è stata poco cinica nel complesso. Bene anzi benissimo il Napoli che supera largamente il Genoa, 6-0. Successi esterni agevoli per il Milan in quel di Crotone e per la Lazio sul campo del Cagliari. 17esimo risultato utile consecutivo per la banda rossonera guidata da Pioli.

L’Atalanta riparte sempre sfoderando goleade, il 2-4 sul terreno amico del Torino è un buon modo per presentarsi al torneo. Incredibile rimonta della matricola Benevento che sotto di due gol ribalta la Sampdoria a Genova. L’Hellas dopo la vittoria a tavolino contro la Roma della settimana scorsa resta a punteggio pieno piegando di misura l’Udinese. Lo Spezia fa il suo debutto assoluto nella massima serie subendo un cappotto, 1-4 dal Sassuolo. I liguri e il Crotone non sembrano ancora competitive per la Serie A.

In Premier storico 2-5 subìto dal Manchester City di Guardiola nei confronti del Leicester. Tre vittorie su altrettante partite per l’Everton di Carletto Ancelotti.

In Liga debutto bagnato con successo per il nuovo Barça dell’allenatore Koeman che rifila il poker, doppietta per Fati e Messi su rigore con un’autorete a chiudere i giochi, al Villarreal del tecnico Emery. Stessa sorte per l’Atletico Madrid che strapazza per 6-1 il Granada con Luis Suarez che entrando in corsa realizza una doppietta. Il Real Madrid, con il Var a proprio favore su episodi dubbi, ribalta il Betis fuori casa.

Tonfo a sorpresa del Bayern nella Bundesliga dopo il trionfo in Supercoppa europea. Infatti l’Hoffenheim dilaga per 4-1 sui bavaresi.

In Francia Icardi regala i tre punti al PSG con la sua doppietta. Al comando il Rennes con 13 punti e vittorioso con un tondo 0-3 sul St-Etienne.

Fonte foto: Inter.it

Stefano Rizzo

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.