Home News Cagliari-Napoli, la magia del folletto regala il colpetto a Gattuso. Analisi e...

Cagliari-Napoli, la magia del folletto regala il colpetto a Gattuso. Analisi e pagelle

1

I partenopei portano a casa tre punti dorati e infiocchettati da un gol spettacolare di Mertens, tornato a livelli eccellenti, vittoria per 0-1 non roboante, ottenuta con le unghie e con i denti, ma va bene così

Il Cagliari per tentare di porre fine alla vertiginosa caduta che sta caratterizzando le ultime giornate, il Napoli per capire cosa vuole fare da grande, ammesso che i partenopei si sentano ancora tali.

Le scelte dei due tecnici – Maran si affida alla coppia Joao Pedro – Simeone per scardinare la difesa colabrodo del Napoli, che non potrà contare su Koulibaly. Gattuso rimane fedele al diktat “squadra che vince non si cambia” e ripropone per 10/11 la formazione che ha vinto e convinto in coppa Italia con l’Inter. L’unica novità riguarda l’impiego di Hysaj al posto di Mario Rui. Confermato Ospina in porta ai danni di Meret.

Formazioni ufficiali:

Cagliari (4-3-1-2) – Cragno; Pisacane, Walukiewicz, Klavan, Pellegrini; Nandez, Cigarini, Ionita; Pereiro, Joao Pedro; Simeone.

All: Maran

Napoli (4-3-3) – Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Maksimovic, Hysaj; Fabian Ruiz, Demme, Zielinski; Callejon, Mertens, Elmas.

All: Gattuso

La Sardegna Arena chiede una vittoria ai padroni di casa che fra le mura amiche non vincono dal lontano 2 dicembre, quando ebbero la meglio per 4 a 3 sulla Sampdoria. Prima frazione non particolarmente avvincente, con il Napoli che non trova mai la combinazione giusta con il tridente formato da Callejon, Mertens ed Elmas. L’unico sussulto arriva su una lodevole iniziativa personale di Gastón Pereiro che al 35′ semina il panico nella difesa degli azzurri, ma al momento di battere a rete non riesce a mantenere la lucidità, spedendo il pallone di poco sulla destra. Gattuso negli spogliatoi avrà dato una bella strigliata ai suoi, che rientrano in campo con il piglio giusto. Il tanto discusso Mertens al 66′ regala una perla ai palati fini, con un tiro a giro che non lascia scampo a Cragno. Il folletto belga sale a quota 120 reti con la maglia del Napoli, il record assoluto di Hamsik dista un solo centro. Il Cagliari non riesce a reagire veementemente come dovrebbe fare una squadra che si trova in svantaggio in casa propria. Ci prova l’intraprendente Klavan che impegna Ospina sul suo palo sinistro, l’estremo difensore colombiano neutralizza da campione.

E’ lontana anni luce la squadra che incantava ed annientava gli avversari con goleade che lasciavano poco spazio alle interpretazioni, ma la vittoria di oggi, oltre che per la classifica è un toccasana per il morale degli uomini di Gattuso. E’ crisi nera in casa Cagliari, Maran salutato come un genio a inizio stagione, ora si trova addirittura sulla graticola. C’è un problema in fase realizzativa che è stato acuito dal nuovo infortunio di Pavoletti.

Le pagelle del Napoli:

Ospina: 7 Conferma l’ottima prestazione sfoggiata contro l’Inter in coppa Italia, dona sicurezza alla retroguardia.

Di Lorenzo: 6,5 l’universale, l’immancabile, verrebbe quasi da dire il veterano, Simeone viene arginato magistralmente dall’ex Empoli.

Manolas: 7 finalmente una prestazione degna del difensore che ci aveva fatto strabuzzare gli occhi quando giocava nella Roma. E’ lui il vero leader della difesa, altro che Koulibaly.

Maksimovic: 6,5 uno dei giocatori meno continui della storia recente del Napoli, oggi si dimostra sicuro e a suo agio, merito di un Manolas monumentale.

Hysaj: 6 attento in fase difensiva, ma sembra non avere energie per spingersi avanti sulla fascia.Dall’80’ Mario Rui: sv

Fabian Ruiz: 6 la condizione fisica non è delle migliori, lo dimostra il fatto che il giocatore rimane ancorato troppo spesso nella propria metà campo.

Demme: 7 non avrà la qualità di Jorginho, ma fino ad ora è stato il miglior regista della stagione del Napoli. Dal 61′ Insigne: 5,5 la buona volontà non manca, ma le troppe palle perse incidono sul suo voto.

Zielinski: 6 il più pericoloso del centrocampo azzurro, sfiora il goal con un gran tiro a giro. Cala nel finale.

Callejon: 5 poco più di un’ombra in campo Dal 67′ Politano: 6 non incide in fase offensiva, ma è utile per tenere palla nella metà campo avversaria.

Mertens: 7,5 il folletto belga risponde a modo suo ai critici, il goal che regala la vittoria ai partenopei profuma di rinnovo.

Elmas: 7 sta crescendo ogni partita di più, chissà che Gattuso non abbia trovato la posizione più congeniale per il classe ’99 macedone.

Le parole del tecnico Gattuso: “Non posso ancora dire che siamo tornati. Non mi fido. Serve un filotto di vittorie. Non dobbiamo dimenticare cosa abbiamo combinato nelle partite precedenti, comunque questa è la strada giusta”.

Foto: Tuttosport.it

Marco Fabio Ceccatelli

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.