Home News Cagliari, in attesa della Lazio si infuoca l’asse con Milano

Cagliari, in attesa della Lazio si infuoca l’asse con Milano

0
Fonte tribuna.com

A breve si ufficializzerà Godin e nei pensieri di Eusebio Di Francesco c’è sempre Nainggolan, all’orizzonte la sfida coi biancocelesti

Il pareggio beffa di Sassuolo non è andato giù all’allenatore del Cagliari che è tornato dall’Emilia con un punto comunque prezioso. E’ una squadra rossoblu ancora con il cartello lavori in corso, il mercato chiuderà tra meno di due settimane e ancora vanno sistemati diversi tasselli. Questione di momenti l’annuncio per Diego Godin, colpo sensazionale per i sardi che darà lustro a una difesa bisognosa di elementi di livello internazionale. L’allenatore rossoblu non ha fatto mistero di voler riportare sull’isola anche Radja Nainggolan e le sue parole sono sembrate abbastanza fiduciose. Nelle ultime ore sembra esserci un’apertura dell’Inter visto anche l’arrivo di Vidal. I tifosi già fanno la bocca ad un asse che parte da Cragno, passa per Godin e continua con Nainggolan. Le qualità di Di Francesco faranno il resto, allenatore che con il Ninja è arrivato alle semifinali di Champions League.

Notizia di oggi l’ufficialità dell’acquisto del giovanissimo angolano Zito Luvumbo, esterno d’attacco, ruolo molto importante nello scacchiere dell’ex tecnico di Sassuolo, Roma e Sampdoria. I 18 anni del ragazzo non saranno un problema insormontabile visto che si parla un gran bene di lui. Di Francesco probabilmente si aspetta qualche altro innesto visto che i soli Sottil e Gaston Pereiro non sono sufficienti alla causa. Discorso diverso per Joao Pedro che potrebbe decidere di cambiare aria qualora non riuscisse ad adattarsi sulla fascia. Interessate a lui diverse squadre, l’ultima in ordine di tempo il Torino.

Sabato si ritorna in campo e il Cagliari ospiterà la Lazio di Simone Inzaghi che ha beneficiato di una settimana in più di riposo sfruttando la concessione fatta all’Atalanta. Gli uomini di Gasperini hanno terminato la stagione scorsa più tardi degli altri e quindi hanno usufruito di sette giorni in più di preparazione. Stessa sorte per Inter e Spezia. Nel match delle 18 potrebbe trovare spazio dal primo minuto Sottil, partito dalla panchina domenica scorsa. Il restante undici dovrebbe essere confermato, salvo novità imminenti in arrivo dal mercato che potrebbero essere inserite entro sabato.

Glauco Dusso

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.