Home News Brescia Sampdoria 1-1: Pari giusto

Brescia Sampdoria 1-1: Pari giusto

0

Non si fanno male blucerchiati e Rondinelle, con quest’ultime ormai retrocesse in B

Termina 1-1 Brescia Sampdoria, decisive le marcature di Leris e Torregrossa. Sbaglia il rigore Quagliarella, non raggiungendo Vialli nella classifica del goleador più prolifici della Sampdoria.

Brescia: Andrenacci; Sabelli, Gastaldello, Mateju, Mangraviti; Spalek, Tonali, Dessena, Zmrhal; Torregrossa, Ayé.

Sampdoria: Falcone; Depaoli, Tonelli, Yoshida, Augello; Leris, Bertolacci, Vieira; Maroni; Gabbiadini, Quagliarella.

SAMP AVANTI

Primo tempo equilibrato al Rigamonti, con una Samp più in palla nei primi minuti di gioco e un Brescia, che nonostante la già matematica retrocessione, reagisce con orgoglio giocando a tratti molto bene. Dopo un paio di folate di Gabbiadini e Vieira, al minuto 27′ l’episodio che può cambiare il match: fallo di mano di Gastaldello sul tiro Vieira e calcio di rigore dopo visione del Var. Dal dischetto, Quagliarella spara alto il possibile vantaggio ospite, nonché il suo gol per eguagliare il record di Vialli con la Samp (85). Il penalty sbagliato galvanizza le Rondinelle, che vanno vicini alla rete del 1-0 prima con il palo di Zmrhal e poi con il tiro ravvicinato ma debole di Spalek. Nel finale però ecco il vantaggio blucerchiato: minuto 41′, ottimo tocco di Augello per Leris, che conclude in porta complice anche una deviazione di Gastaldello.

ORGOGLIO BRESCIANO

Nella ripresa, il Brescia esce più in palla rispetto ai blucerchiati e al minuto 49′ trovano il pari con Torregrossa, che trasforma un calcio di rigore procurato da Aye su fallo di Falcone. Il gol cala il ritmo del match, con Ranieri e Lopez che iniziano la girandola dei cambi: entrano per la Samp Jankto, Linetty, Thorsby e Askildsen, mentre per il Brescia, dentro Ndoj, Semprini e Donnarumma, con quest’ultimo poi costretto uscire per guai fisici al posto di Viviani. Due le occasioni nitide nel secondo tempo, prima Colley per la Samp e infine Zmrhal, che colpisce il secondo legno della sua partita. Nel finale, vani gli ultimi sussulti d’orgoglio delle Rondinelle, che retrocedono in B dopo una sola stagione di Serie A.

Prova di orgoglio degli uomini di Lopez, che rischiano di vincere nel finale, sfortunato Zmrhal.

Samp meglio nel primo tempo, un po’ di melina nella ripresa. Quagliarella si mangia il rigore, che lo avrebbe portato al pari di reti con Vialli.

Fonte foto: Sampdoria.it

Sandro Caramazza

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.