Home News Brescia: Massimo Cellino prosciolto dalle accuse di reati fiscali

Brescia: Massimo Cellino prosciolto dalle accuse di reati fiscali

   Tempo di lettura 1 minuto

A febbraio del 2021 l’imprenditore sardo era finito nel mirino della procura subendo un sequestro preventivo di 59 milioni di euro, oggi è stato scagionato all’esito dell’udienza preliminare 

Si chiude dopo tre anni il filone dell’inchiesta della Procura di Brescia che ha visto coinvolto il presidente del Brescia calcio Massimo Cellino. Gli inquirenti a febbraio 2021 iscrissero l’imprenditore sardo nel registro degli indagati per esterovestizione, in riferimento alla sua società Eleonora Ltd. Nella giornata di oggi, il giudice dell’udienza preliminare ha sancito che Cellino non ha commesso reati fiscali e che dunque non si andrà a processo. Al patron del club lombardo, per cui era stato chiesto l’arresto in carcere, sono stati sequestrati anche 59 milioni di euro, poi restituiti qualche mese dopo. Resta in ogni caso in capo alla Procura la possibilità di proporre ricorso. 

Luca Missori

(Fonte immagine: Dazn.it)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.