Home News Bologna: società e squadra lavorano per la prossima stagione

Bologna: società e squadra lavorano per la prossima stagione

3

I rossoblù proseguono la preparazione estiva. I dirigenti, Sabatini in primis, stanno pianificando acquisti e cessioni: oggi si è tenuta la presentazione di Mattia Bani

La seconda fase del ritiro del Bologna è iniziata ieri pomeriggio. La compagine felsinea ha salutato Casteldebole e si è diretta a Castelrotto, comune montano in provincia di Bolzano, dove rimarrà fino al 20 luglio. Il 13 e il 20 andranno in scena due amichevoli contro rappresentative locali. I rossoblù tornano ai piedi dell’Alpe di Siusi per la quarta volta negli ultimi cinque anni (nel 2018 scelsero Pinzolo). Ci si augura che sia protagonista il calcio e il divertimento, non la violenza come accadde nel 2015 (una ventina di tifosi bolognesi si scontrarono con altrettanti dello Spezia e fu necessario l’intervento delle forze dell’ordine in tenuta antisommossa). 

I convocati sono 28. Calabresi, Orsolini, Santander e Pulgar arriveranno nei prossimi giorni; Rizzo e Crisetig sono rimasti a Cateldebole (fuori dal progetto tecnico). Nella lista diramata non figura neanche Helander. Il 26enne è prossimo all’addio. Il difensore centrale mancino nella passata stagione è stato degradato da titolare inamovibile con Inzaghi a riserva con Mihajlovic.

Il tecnico serbo potrà contare su una retroguardia rinnovata: Bani, Denswil e Tomiyasu sono i nuovi acquisti targati Sabatini. 

Il primo è stato presentato oggi. Il classe ‘93 è stato prelevato dal Chievo per 2,50 milioni di euro. Il suo unico desiderio è dimenticare la drammatica stagione vissuta lo scorso anno con il Chievo. La scelta di indossare la maglia rossoblù è stata incentivata dalla possibilità di essere allenato da Mihajlovic: “Sono fortunato ad avere un allenatore che nel mio ruolo è stato un maestro […] spero di poter avere più consigli possibili da lui”

Il secondo è stato ufficializzato lo scorso fine settimana. Il 26enne è nato in Olanda e ha giocato nell’Under21 oranje ma, in virtù delle sue origini, possiede anche il passaporto della Repubblica del Suriname. Dopo la trafila con le giovanili dell’Ajax non è riuscito a ritagliarsi molto spazio in prima squadra (39 presenze tra luglio 2012 e gennaio 2015). Svincolatosi si è accasato al Club Bruges. Saputo lo ha acquistato dalla squadra delle Fiandre per 6 milioni di euro. La sua bacheca vanta 7 trofei.  

Il terzo giungerà a Castelrotto nei prossimi giorni.

Sul fronte cessioni il Bologna ha finora ricavato 11 milioni di euro: dopo Ferrari, De Maio e Krafth ha salutato il Dall’Ara anche Felipe Avenatti. La prima punta uruguagia è stata prelevata dallo Standard Liegi per 4 milioni di euro. La società belga è rimasta piacevolmente colpita dalle prestazioni fornite dal classe ‘93 la scorsa stagione durante la sua avventura in prestito in Jupiler Pro League nelle fila del Kortrijk (15 reti e 3 assist in 32 apparizioni). Il Bologna lo pagò 2,5 milioni di euro nell’estate 2018.  

Paolo A.G. Pinna 

Fonti foto: Il Resto del Carlino; Fantamagazine; Instagram Online Web Viewer

3 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.