Home News Bologna-Sassuolo 1-2, la fantasia neroverde spegne i sogni rossoblu

Bologna-Sassuolo 1-2, la fantasia neroverde spegne i sogni rossoblu

1
Bologna Sassuolo goal Haraslin

Berardi e un Haraslin in super serata consegnano la vittoria al team di De Zerbi, inutile la rete di Barrow nel finale

Va al Sassuolo il derby emiliano fra il Bologna ed il club di Squinzi, che ora può puntare, con un pizzico di presunzione, all’Europa League.

Due fra le realtà più belle e propositive del campionato italiano si sfidano allo stadio Dall’Ara di Bologna. I felsinei ospitano il Sassuolo di De Zerbi, reduce da 4 risultati utili consecutivi e da prestazioni molto convincenti. Sia il Bologna che i neroverdi covano ancora una piccola speranza di qualificarsi in Europa League.

Mihajlovic si affida al tridente formato da Orsolini, Palacio e Barrow, che tanto bene ha fatto fin qui. Stupisce l’esclusione di Boga dal primo minuto, De Zerbi punta sui tre fantasisti Berardi, Defrel e Haraslin alle spalle di Caputo.

Formazioni ufficiali:

Bologna 4-3-3: Skorupski; Tomiyasu, Denswil, Bani, Dijks; Schouten, Medel, Svanberg; Orsolini, Palacio, Barrow.

All.Mihajlovic

Sassuolo 4-2-3-1: Consigli; Muldur, Chiriches, Peluso, Rogerio; Magnanelli, Locatelli; Berardi, Defrel, Haraslin; Caputo.

All. De Zerbi

Il film della partita – Partita viva sin dai primi minuti, con il 38enne Palacio che potrebbe sbloccarla già dopo 120 secondi ma il suo tiro dal limite si stampa sulla traversa. Al 24′ il fischietto Fourneau consulta il Var per decidere sull’assegnazione di un calcio di rigore al Sassuolo, ma dopo la verifica al monitor, la decisione è di lasciar correre. Lungi dal rappresentare una dura botta emotiva per i ragazzi di De Zerbi, il penalty negato aizza le sortite degli emiliani che arrivano al gol con Berardi al 41′ su assist perfetto all’interno dell’area di Haraslin. La prima frazione di gioco si chiude con il vantaggio degli ospiti.

Una timida reazione della compagine di Mihajlovic si ha nei primi minuti della ripresa, ma è di nuovo il Sassuolo a risultare spietato sotto porta. I Neroverdi si portano sul 2 a 0 al 57′ grazie ad Haraslin che trasforma in oro un pallone che gli rimbalza fortuitamente sui piedi. Bologna gelato! Gli uomini di De Zerbi controllano saggiamente il match senza sbavature, la girandola di sostituzioni ed un Bologna che sembra aver sprecato tutte le proprie energie nella trasferta di San Siro, contribuiscono ad addormentare la partita che scivola lenta verso il triplice fischio finale. L’espulsione di Mihajlovic all’82 risveglia dal torpore i tifosi che seguono il match da casa, inutile la rete di Barrow in pieno recupero, che non fa che alimentare i rimpianti del team rossoblu.

Bologna irriconoscibile, totalmente svuotato delle motivazioni e della verve agonistica messa in campo contro l’Inter. Per il salto di qualità serve un minimo di continuità. Il Sassuolo diverte, come al solito, ma appare anche più solido in difesa. Il settimo posto ora dista solo 6 punti e domenica si sfidano Napoli e Milan, i rossoneri sono la compagine più facile da agganciare.

FOTO: Tuttomercatoweb.com

Marco Fabio Ceccatelli

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.