Home News Bayern Monaco: rimonta completata

Bayern Monaco: rimonta completata

1

I roten, dopo un faticoso inseguimento, sono riusciti a superare il Borussia Dortmund: il settimo campionato consecutivo è vicino

Il Meisterschale anche quest’anno potrebbe imboccare la strada che porta nel sud est della Germania, precisamente in Baviera.

Sabato scorso gli uomini di Kovac si sono abbattuti sul malcapitato Borussia Dortmund come una tempesta di rara violenza. Il 5-0 senza appello maturato nel Klassiker ha consentito di superare in classifica gli acerrimi rivali e di impadronirsi della vetta. Gli uomini di Favre sono sull’orlo di una crisi di nervi: qualora non vincessero la massima competizione tedesca dovrebbero recitare il mea culpa. Gli schwarzgelben (“gialloneri”) si erano laureati campioni di inverno e ad inizio 2019 avevano nove lunghezze di vantaggio su Neuer e compagni. Ora i roten sono padroni del proprio destino.
La gestione del doppio impegno (Bundesliga e DFB Pokal) non sembra preoccupare il presidente Hoeneß e i tifosi: la Schickeria pregusta una doppietta.

Domenica, contro il Fortuna Dusseldorf, rivedremo Davies: la promettente ala sinistra classe 2000 ha risolto i problemi al ginocchio. Non andranno invece in Renania i due senatori della squadra: Ribery e Robben. Il francese durante la settimana è stato vittima di un attacco influenzale che lo ha costretto a saltare tre giorni di allenamento; l’olandese non gioca da novembre a causa degli infortuni. Il decimo anno in Baviera è stato da dimenticare per l’ex Real Madrid: i problemi alla schiena, ad entrambi i quadricipiti, al ginocchio e al bacino, susseguitisi senza pietà alcuna, stanno rinviando il suo ritorno in campo. Le parole pronunciate nelle scorse ore, “Non sono sicuro di poter giocare ancora per il Bayern Monaco”, feriscono tutti gli amanti del calcio.

Sono invece più confortanti le notizie che riguardano Tolisso: il centrocampista ha ultimato la riabilitazione dopo la rottura del legamento crociato patita a settembre e nei giorni scorsi si è allenato, seppur a ranghi ridotti, con i propri compagni.

Lewandowski dopodomani ha la possibilità di impreziosire il proprio curriculum: il centravanti polacco ha segnato contro 17 dei 18 club della Bundesliga e all’appello manca solo la compagine di Friedhelm Funkel. La doppietta messa a segno sabato contro il BVB gli ha permesso di raggiungere quota 201 reti nel campionato tedesco. Il miglior marcatore straniero della storia e quinto in assoluto non è sazio: Bergsmuller e Heynckes (rispettivamente a 213 e 220 segnature) sono sempre più vicini.

Paolo A.G. Pinna
Fonte foto: Gazzetta dello Sport

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.