Home News Atalanta, per tornare in Champions League serve una scossa

Atalanta, per tornare in Champions League serve una scossa

   Tempo di lettura 2 minuti

I bergamaschi hanno vissuto un febbraio molto negativo e visto allontanarsi le contendenti al quarto posto

L’Atalanta di Gasperini non vive certamente il periodo più brillante dell’anno; il 2023 in verità era partito bene e la Dea si trovava in alto in classifica a ridosso del quarto posto in lotta con le romane e le milanesi. Da febbraio però qualcosa non è andato e le altre compagini hanno approfittato per allungare di qualche punto che potrebbe essere decisivo nella corsa Champions. In questo mese gli orobici hanno vinto una sola partita, tra l’altro in modo molto brillante, con la Lazio, salvo poi inciampare o quasi contro avversarie sulla carta inferiori come Udinese, Lecce e Sassuolo contro le quali ha totalizzato solo un punto. In mezzo anche la sconfitta con il Milan. Tutto questo ha fatto scattare un campanello d’allarme anche per quello che riguarda la fase offensiva, viste le zero reti segnate nelle ultime due uscite e in generale un calo della proposta offensiva. Lookman ora si è un po’ fermato, era lecito aspettarselo dopo un periodo incredibile in cui segnava a ripetizione, Hojlund alterna grandi prestazioni come contro la Lazio ad altre anonime, mentre Zapata, Muriel e Pasalic non si sono praticamente mai visti.

Gasperini dovrà trovare in fretta una soluzione per sbloccare la manovra offensiva ed in più dovrà far fronte all’infortunio di Koopmeiners che tornerà dopo la sosta dopo lo stop muscolare contro l’Udinese. Il calendario offre subito la sfida più ardua possibile contro il Napoli al Maradona, poi sarà fondamentale tornare a macinare punti nelle quattro partite seguenti contro Empoli, Cremonese, Bologna e Fiorentina, prima dello scontro diretto contro la Roma che comunque ad oggi occupa il quarto posto ed è distante cinque punti.

Serve una scossa dunque all’Atalanta per tornare tra le grandi d’Europa, potendo approfittare dell’assenza dalle coppe e di più tempo per preparare le partite, sarà una rincorsa lunga e difficile ma non impossibile.

Fonte foto: teleradiostereo.it

Alessandro Fornetti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.