Home News Atalanta fermata dal Drago, solo 0-0 con l’Empoli

Atalanta fermata dal Drago, solo 0-0 con l’Empoli

1
Atalanta-Empoli finisce 0-0

La Dea crea occasioni a ripetizione ma non sfonda per l’imprecisione dei suoi giocatori e per la bravura del portiere ospite

Roma e Milan sono scappate via, alla Dea toccava il compito di riprenderle. Nel posticipo di Serie A l’Atalanta recupera Ilicic che ha licenza di offendere insieme al Papu Gomez e a Zapata, di rientro dalla squalifica. L’Empoli, falcidiato dalle assenze, si affida al tandem Farias-Caputo. Ed è proprio l’attaccante brasiliano a battere il primo colpo, al 3′, ma sul suo diagonale è bravo Gollini a distendersi e a sventare il pericolo. L’Atalanta non tarda a replicare, Gomez pennella per Ilicic che mette in mezzo al volo per Hateboer: l’esterno deve solo spingerla dentro, invece si divora un gol colossale. Il computo delle palle gol si sbilancia nettamente a favore dei nerazzurri, Dragowski deve impegnarsi prima su De Roon poi su Freuler (due volte). Il portiere empolese è bravo a rimediare ad un suo errato disimpegno vincendo il duello con Ilicic. Poi la Dea si fa vedere con la contraerea ma Zapata e Mancini non inquadrano lo specchio della porta. All’intervallo Atalanta-Empoli è 0-0, padroni di casa pericolosi contro un Empoli sempre sul pezzo… e che di pezzi ne perde due per infortunio: prima Antonelli (sostituito da Pasqual) poi Farias (rimpiazzato da Oberlin).

La ripresa inizia con l’Atalanta all’arrembaggio, Gomez ha il pennello incorporato e trova Hateboer sul secondo palo, tutto bello fino alla conclusione dell’olandese. Poi è la volta di Zapata che si gira bene spalle alla porta ed esplode il destro ma Dragowski c’è. La sfida tra Hateboer e Dragowski si rinnova altre due volte ma a spuntarla è sempre l’estremo difensore che si supera specie nella seconda circostanza con un intervento a mano aperta. L’assedio prosegue. Trivela del Papu e Zapata da pochi passi non trova incredibilmente la porta, ostacolato da un difensore. La Dea ha una chance al minuto. Ilicic per Zapata, destro potente sull’esterno della rete. I due replicano poco dopo (minuto 69), uno-due Ilicic-Zapata e sinistro in corsa dello sloveno che finisce alto. Ci provano tutti nella fila della Dea, in tutti i modi. Anche Mancini di rovesciata, bella ma improduttiva. All’80’ Gasperini si gioca la carta Barrow che prende il posto di Zapata ma  poco dopo è l’Empoli con Di Lorenzo a fallire il gol da posizione favorevole. Sui titoli di coda ci provano di nuovo, in successione, Ilicic e Mancini (di tacco) ma Dragowski stasera è Drago di nome e di fatto.

Finisce 0-0 Atalanta-Empoli, occasione persa per i bergamaschi che non sono riusciti a concretizzare l’enorme mole di occasioni da gol a disposizione.

Empoli più forte delle assenze e dell’emergenza, in difesa il greco Nikolau non ha fatto rimpiangere Silvestre e Maietta. Punto utilissimo per i toscani alla nobile causa salvezza.

Fonte foto: ecodibergamo.it

Federico Vitaletti

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.