Home News Arsenal: ennesima stagione persa

Arsenal: ennesima stagione persa

1

I “Gunners” alle prese come tutte le squadre d’Europa con la sosta forzata per via del coronavirus stavano andando incontro all’ennesima stagione fallimentare

Oggi l’unica notizia positiva per l’Arsenal sembra essere la condizione del mister Arteta, che pur avendo contratto il coronavirus sta in buone condizioni.

Per il resto, in casa “Gunners” c’è veramente poco da sorridere.

E’ un mistero come una squadra dotata di giocatori così competitivi, come Lacazette, Aubameyang e la stellina Pepé non riesca a battersi, se non per il titolo, almeno per le posizioni di testa in Premier League.

Nonostante la vittoria nell’ultimo turno di campionato (1-0 contro il West Ham con il gol di Lacazette), gli uomini di Arteta si trovano al 9° posto in classifica, distanziati di ben 8 lunghezza dalla zona Champions League ed ammesso che si potrà concludere il campionato, difficilmente potranno recuperare lo svantaggio.

In Europa League le cose non andavano di certo meglio: gli uomini di Arteta sono stati eliminati a sorpresa dai greci dell’Olympiakos, i quali nei tempi regolamentari avevano riequilibrato l’1-0 subito in Grecia, poi hanno completato l’opera nei supplementari, quando hanno eliminato gli inglesi nella loro terra.

Il problema dell’Arsenal è che dietro ai gol messi a segno da Aubameyang, c’è veramente molto poco: Lacazette e Pepé non si avvicinano nemmeno un poco alle 17 reti realizzate dall’ ex giocatore del Milan e alla lunga questo problema ha iniziato a pesare.

Anche la fase difensiva non è delle più brillanti: i “Gunners” hanno subito 36 gol, nelle prime dieci squadre del campionato, soltanto Chelsea, Tottenham e Burnley hanno preso più reti di loro.

Questa carenza in fase difensiva può essere data anche dallo scarso apporto di David Luiz.

La moda del calcio moderno vuole questo: difensori che sappiano impostare dal basso, magari sacrificando qualcosa in fase difensiva.

Fonte foto: calciomercato.com

Firma: Alessandro Nardi

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.