Home News Arbitri e Var, un fine settimana da dimenticare

Arbitri e Var, un fine settimana da dimenticare

0

Nel sesto turno di Serie A sono stati diversi gli episodi controversi che la tecnologia non ha contribuito a correggere

In questo fine settimana in Serie A ci sono state molte polemiche per episodi che con il Var si pensava potessero essere risolti definitivamente. Gli arbitri in campo hanno commesso diversi errori ma anche la tecnologia e gli addetti al controllo nella sala Var non hanno aiutato a semplificare il lavoro del direttore di gara contribuendo in maniera decisiva nello svolgimento di alcuni match.

Il caso più eclatante è senza dubbio quello di Torino; la Juventus si è vista annullare il gol del 3-2 di Milik per un fuorigioco considerato attivo di Bonucci, senza però calcolare la posizione di Candreva che teneva in gioco tutti di parecchi metri. Questo stupisce ancora di più se si pensa che il fuorigioco è una delle cose non a discrezione dell’arbitro, che in altri casi come falli o cartellini può avvalersi della tecnologia salvo poi riservarsi la decisione finale, ma che con il fuorigioco deve solamente aspettare il tracciamento di una linea per poi convalidare o meno una rete. In sala Var, come ammesso dall’AIA in un comunicato francamente inaccettabile, non si avevano a disposizione le immagini della telecamera che comprendeva Candreva che è quindi stato del tutto escluso nella valutazione finale dell’azione.

Non è finito qui però il weekend da incubo di arbitri e Var, con altri due match palesemente condizionati da errori pesanti. In Lecce-Monza vengono negati due rigori solari ai padroni di casa per mani prima di Molina e poi di Pablo Marì, mentre in Bologna-Fiorentina il gol di Arnautovic che decide la gara è viziato da un fallo netto di Kasius su Martinez Quarta che l’arbitro non vede e sul quale il Var decide di non intervenire.

Veramente troppi ed ingiustificabili gli errori, tutti decisivi. Forse sarebbe ora di cambiare qualcosa, introducendo il Var a chiamata dagli allenatori delle due squadre in campo e rendendo disponibili sin da subito i dialoghi tra arbitro e sala Var in modo da comprendere come si possano prendere decisioni così opposte a quella che è la realtà del campo pur rivedendo le immagini diverse volte e con tante telecamere a disposizione.

Fonte foto: pokerstarsnews.it

Alessandro Fornetti

Articolo precedenteMbappé ha il PSG in mano: svelata clamorosa clausola-rinnovo
Prossimo articoloLa Uefa scontenta i tifosi del Rangers e del Napoli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.