Home News Andrea Colpani: la fantasia al potere

Andrea Colpani: la fantasia al potere

   Tempo di lettura 4 minuti

Il fantasista del Monza è terzo nella classifica cannonieri, sta trascinando la sua squadra nella lotta per l’Europa ed ha anche guadagnato la prima convocazione in nazionale

In un calcio moderno sempre più intenso, fisico ed asfissiato dal tatticismo, può capitare che la creatività dei giocatori di talento venga repressa. La fantasia però non si può imbrigliare ed il talento puro prima o poi trova il modo di manifestarsi, anche quando è nascosto nelle pieghe degli schemi di gioco più rigidi. Nel proprio piccolo, il Monza di Raffaele Palladino sta ottenendo risultati importanti e lo sta facendo coniugando sapientemente l’organizzazione di squadra con la qualità dei suoi uomini migliori. Tra questi, la punta di diamante è senza dubbio Andrea Colpani.

A vederlo giocare, a primo impatto, sembra un calciatore venuto da un’altra epoca. Alto, dinoccolato, ciondola sulla trequarti in maniera elegante dando del tu al pallone col suo mancino raffinato. Colpani però, nel suo percorso di maturità, sta acquisendo anche quella rapidità e quella prestanza atletica necessarie a reggere la fisicità del calcio moderno. Dalla metà campo in su, spazia senza dare punti di riferimento agli avversari, crea gioco partendo da diverse posizioni e non ha paura di sporcarsi le mani battagliando nelle zone centrali del terreno di gioco per far risalire la palla fin sulla trequarti. In questo, molto del merito è di Raffaele Palladino, che è riuscito a creare un’organizzazione tattica che rende solida la sua squadra senza reprimere il talento individuale dei singoli di maggiore qualità. 

Da dove viene il nuovo gioiello del Monza? Classe 1999, nato a BresciaColpani entra nel settore giovanile dell’Atalanta ad otto anni e ne esce quando ne ha venti, nel 2019. Va in prestito al Trapani in Serie B, alla fine della stagione i siciliani retrocedono mentre lui viene girato di nuovo in prestito, questa volta biennale, al Monza. Nonostante i pochi gol, il suo talento acerbo viene notato dalla dirigenza del club lombardo, che nel maggio del 2022, una volta ottenuta la promozione in Serie A, lo acquista a titolo definitivo per 9 milioni di euro. El Flaco, come lo soprannominano i tifosi, si ritaglia sempre più spazi da protagonista in maglia biancorossa e conquista un posto da titolare sulla trequarti monzese. 

Se la stagione passata è stata tutto sommato buona, quella attuale è iniziata in maniera davvero fantastica, soprattutto dal punto di vista realizzativo. Colpani infatti, dopo appena dodici giornate, ha già segnato più gol di tutto lo scorso campionato (6 vs 4) ed ha anche battuto il suo record personale stabilito due anni fa in Serie B (cinque reti totali). Lui che attaccante non è, al momento è terzo nella classifica dei cannonieri di Serie A con 6 reti, appaiato a grandi bomber come LukakuOsimhen Nico Gonzalez e dietro soltanto a Lautaro Martinez Olivier Giroud

I gol sono senz’altro la statistica più evidente, ma non descrivono appieno il contributo che il trequartista monzese sta dando alla sua squadra. Il Colpani di questa stagione è anche molto bravo ad assistere i compagni e a creare occasioni pericolose non fungendo solo da terminale offensivo delle azioni. Sta trascinando il Monza nella lotta per l’Europa ed ora sogna la consacrazione europea anche con la nazionale. Luciano Spalletti infatti l’ha convocato per la prima volta nell’Italia dei grandi e potrebbe farlo esordire con la maglia azzurra in una delle prossime due decisive sfide per l’approdo ad Euro 2024. Un riconoscimento senza dubbio meritato. 

Luca Missori

(Fonte immagine: Dazn.it)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.