Home News Срећно Siniša. Buona fortuna, Siniša

Срећно Siniša. Buona fortuna, Siniša

4

In una conferenza stampa struggente il mister del Bologna ha spiegato l’entità della sua malattia. Dovrà lasciare i rossoblù ma, ne siamo sicuri, solo temporaneamente

“Generale dietro la stazione
Lo vedi il treno che portava al sole
Non fa più fermate neanche per pisciare
Si va dritti a casa senza più pensare
Che la guerra è bella anche se fa male
Che torneremo ancora a cantare “

A volte, il testo di una canzone ci conosce e ci identifica meglio di chiunque altro. Ci specchiamo in quelle parole e ci chiediamo come sia possibile ritrovarsi colpiti così nel personale dalla forza poetica di qualcuno che, quelle parole, le ha composte 30 anni prima.

Nel 1978 usciva questo capolavoro di Francesco De Gregori che, dopo la giornata di ieri, mi sento di dedicare a Siniša Mihajlović.

Abbiamo assistito tutti alla sua conferenza stampa di congedo temporaneo dal Bologna per cause di forza maggiore (non nominerò la malattia perché, sono sicuro, è ciò che meno interessa ai lettori di qualsiasi testata sportiva che non sia diventata una rivista di scoop e gossip. Chiaro?).

Abbiamo visto le lacrime negli occhi di un uomo che non vede l’ora di combattere e vincere la sua personale battaglia, perché “la guerra è bella anche se fa male” e ciò che conta davvero è che la testa resti sempre ben alta verso il Sole, come quel treno che non fa più fermate. No, non c’è tempo per fermarsi e piangersi addosso, c’è un nemico da battere.

Allora vai, parti al mondo da soldato caro Siniša e torna da Generale. Ti aspettiamo tutti per cantare insieme.

Forza mister, buona fortuna.

Fontefoto: gettyimages

Riccardo Cascioli


4 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.