Home Editoriali Campionati europei: Juve con il fiatone; il Real Madrid vince la Liga

Campionati europei: Juve con il fiatone; il Real Madrid vince la Liga

0

L’Inter strapazza la SPAL e si porta a -6 dai bianconeri, l’Atalanta a valanga sul Brescia. L’IFAB, International Football Association Board, visti gli impegni ravvicinati causa covid, prolunga le 5 sostituzioni (in tre tempi esclusi i cambi nell’intervallo) per tutta la stagione 20/21

La Juventus non riesce a dare al ‘mazzata’ definitiva a questo torneo. I bianconeri contro il Milan avevano la possibilità di allungare ma sono stati ribaltati da 0-2 a 4-2, poi contro l’Atalanta hanno conquistato un punto soffertissimo. Nell’ultima gara invece gli uomini di Sarri, il responsabile maggiore di questa situazione per vari motivi quali: grinta, turn over, cambi etc., da 0-2 contro il Sassuolo si sono ritrovati sul 3-2 per poi riuscire questa volta a fissare l’incontro sul 3-3. La Juve è in difficolta, anche se c’è da sottolineare che nelle ultime tre gare ha sfidato le squadre più in forma, perchè le manca quella concretezza che in questo momento deve essere assolutamente applicata. Questa situazione lascia ancora delle speranze all’Inter (-6), la quale ha travolto la SPAL con il punteggio di 0-4 ma che solo poco tempo fa era completamente tagliata fuori nella lotta scudetto, all’Atalanta (-7), che ha rifilato sei gol al Brescia raggiungendo quota 93 reti in A, e alla Lazio (-8) in piena crisi, fermata sullo 0-0 a Udine, ma che addirittura potrebbe rientrare vincendo a Torino contro la Juve nella prossima gara in programma. I biancocelesti potrebbero comunque concludere al quarto posto senza andare in Champions qualora il Napoli dovesse trionfare in questa competizione e la Roma vincere l’Europa League che le darebbe l’accesso alla Champions.

In zona Europa League continua il momento positivo del Milan che sotto di un gol risolve a proprio favore, 3-1, il match conto il Parma, allungando sulle inseguitrici.

Scendendo la classifica troviamo la Fiorentina, la Sampdoria e il Torino che forse, con le vittorie contro rispettivamente Lecce, Cagliari e Genoa, si sono tirate fuori o quasi dalla lotta salvezza che sembra un discorso a due tra il Genoa e il Lecce con il grifone avanti di un punto e che ospiterà proprio il Lecce nella prossima giornata.

Il Real Madrid si aggiudica la Liga, la 34esima (record), vincendo la decima gara su altrettante partite disputate dalla ripesa. Bravura, costanza e sviste arbitrali del Var a prorpio favore gli ingredienti principali di questo successo. Dall’altra parte il Barcellona, molto discontinuo, ha alzato bandiera bianca, sconfitto all’ultimo dall’Osasuna in casa. Il cambio in panchina avvenuto a gennaio non ha portato ai risultati sperati, fuori Valverde, che non si sposava con il gioco offensivo voluto dal club ma che in campionato aveva sempre ben figurato, due titoli su due, dentro Setien, ultrà sessantenne e con zeru tituli in carriera.

In Premier cade ancora il Liverpool, 2-1 subìto con l’Arsenal, mentre ottiene l’intera posta in palio il Manchester City, galvanizzato dalla sentenza (parteciperà alla prossima Champions League) contro il Bournemouth. I reds, a due partite dal termine, sono a 93 punti e hanno ancora la possibilità di superare i 97 della scorsa stagione che non sono stati però sufficienti per il titolo.

Fonte foto: Gazzetta.it

Stefano Rizzo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.