Home News Spagna – Italia 3-0: analisi e pagelle. Isco trascina le Furie Rosse

Spagna – Italia 3-0: analisi e pagelle. Isco trascina le Furie Rosse

1
CONDIVIDI

L’allenatore degli azzurri: “Loro forti, ma ci abbiamo messo del nostro”

La Spagna batte 3-0 l’Italia nella partita del girone G di qualificazione a Russia 2018 grazie alla doppietta di Isco e alla rete di Morata. Le Furie Rosse partono subito forte e passano in vantaggio al 13’ con Isco che trasforma una punizione dal limite dell’area di rigore. Gli azzurri reagiscono e al 22’ De Gea respinge il colpo di testa di Belotti. Si tratta però di un piccolo episodio, perché gli spagnoli sfiorano la rete con un colpo di testa di Piquè e al 40’ raddoppiano con Isco, che riceve palla da Iniesta, dribbla Verratti e con un sinistro preciso dal limite dell’area beffa Buffon. Nel secondo tempo gli italiani ci provano con Insigne al 48’ ma il suo tiro è centrale e al 54’ con Belotti ma il suo colpo di testa è altissimo. Al 68’ Buffon neutralizza il tiro di Carvajal, prima che al 77’ Morata firmi il tris da distanza ravvicinata. Il risultato permette agli spagnoli di consolidare il primo posto in classifica nel girone G di qualificazione e condanna gli azzurri al secondo posto e all’eventuale  playoff. Un successo meritato quello degli spagnoli  che hanno dominato in mezzo al campo e sono stati trascinati da uno straordinario Isco, autore della doppietta e di giocate di grande classe. Inoltre, non hanno concesso quasi nulla in fase difensiva e hanno chiuso la sfida nel finale. Al contrario gli azzurri hanno deluso e la scelta di Ventura di schierarsi con il 4-2-4 si è rivelata decisiva perché gli spagnoli hanno vinto grazie alla superiorità numerica in mezzo al campo. Di conseguenza l’attacco ha prodotto poco e la difesa ha sofferto costantemente.

Al termine della sfida, l’allenatore dell’Italia, Giampiero Ventura ha espresso tutta la propria delusione ai microfoni di Sky Sport: “Il risultato è frutto della notevole forma fisica e qualitativo e dal fatto che la loro rosa è formata da giocatori di assoluta qualità. Queste due componenti hanno fatto la differenza. Abbiamo fatto cose buone ed altra meno. Poi ci sono le varie situazioni della partita che vanno analizzate. Ci abbiamo messo anche del nostro perché abbiamo subito una rete da calcio da fermo e l’altra con un tiro dal limite dell’area. Il colpo di testa di Belotti è stato parato. Questa sfida, inoltre, ci serve come esperienza per crescere”.

Pagelle

Buffon 5  – Parte tardi sulla punizione che vale l’1-0 di Isco, nulla può sulle altre due reti. Per il resto si oppone con successo a Carvajal nel secondo tempo e si fa notare per un paio di errori in disimpegno.

Darmian 5 – Qualche buono spunto in fase offensiva, meno bene in fase difensiva.

Barzagli 5 – Soffre l’iniziativa di Asensio e si fa sorprendere da Morata nell’occasione del 3-0.

Bonucci 4,5 – Un suo fallo su Asensio determina la punizione dell’1-0. L’ammonizione gli farà saltare la prossima sfida contro Israele. Diversi errori in fase di impostazione.

Spinazzola 5 – In costante difficoltà in fase difensiva anche se dalla sua parte gli spagnoli si propongono poco.

Verratti 4 – Sovrastato dai centrocampisti avversari.

De Rossi 4 – Pessimo. Come Verratti perde tutti i duelli a centrocampo.

Candreva 5.5 – Si propone con continuità in fase offensiva grazie anche all’intensa con Darmian ma non sempre riesce ad essere preciso.(Dal 69′ Bernardeschi s.v).

Immobile 5 – Un paio di buoni spunti. (Dal 78′ Gabbiadini s.v.).

Belotti 5,5 – De Gea gli nega la gioia del gol nella prima frazione, nella seconda ci prova ma il suo colpo di testa è altissimo.(Dal 69′ Eder s.v).

Insigne 5 – Ci prova in tre occasioni ma non riesce ad incidere.

Ventura 4 – Schiera la sua squadra con il 4-2-4, scelta che si rivela totalmente sbagliata perché al centrocampo regala spazi alla Spagna. Non contento conferma lo stesso modulo anche nella ripresa.

foto presa da www.lapresse.it

Giuseppina Citera

 

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here