Home News Sassuolo e Benevento divertono, ma il risultato non premia nessuno

Sassuolo e Benevento divertono, ma il risultato non premia nessuno

0
CONDIVIDI

La sfida tra emiliani e sanniti finisce 2-2 con le doppiette di Politano e Diabatè

Al Mapei Stadium di Reggio Emilia va in scena la cruciale sfida salvezza tra il Sassuolo ed il Benevento; entrambe devono vincere per ottenere punti preziosissimi per la salvezza.

La fase iniziale della partita è giocata in maniera prudente da entrambe le compagini, che per non rischiare preferiscono gestire il pallone. La prima occasione è, al minuto venti, per Politano che calcia con il destro a giro non trovando di poco la porta. Due minuti dopo però, a passare in vantaggio è il Benevento con il solito Diabatè: il maliano si inserisce alle spalle della difesa nero-verde e fredda Consigli con un bellissimo pallonetto. A questo punto il Sassuolo accusa la rete incassata e non riesce a ripartire come vorrebbe fino al minuto quarantuno, quando Babacar, approfittando di uno svarione difensivo di Djimsiti e Letizia mette al centro un pallone che Matteo Politano scaraventa alle spalle di Puggioni per l’1-1. Dopo un corposo recupero le due squadre vanno negli spogliatoi sul risultato di parità.

Nel secondo tempo sono del Sassuolo le occasioni più nitide per trovare il vantaggio; ci provano più volte Politano e Babacar senza fortuna. Alla fine il gol arriva ed è ancora una volta di Politano, che servito da Babacar, supera Puggioni con un pallonetto mancino. Il Benevento deve reagire e lo fa con l’uomo del momento, Cheick Diabatè: il gigante maliano trova la deviazione giusta in spaccata e batte ancora Consigli al minuto settantadue, realizzando la doppietta personale.  Alla fine il Benevento ha l’occasione per vincerla ma Brignola spedisce sul fondo con la testa l’invitante cross di Sagna. La partita si chiude con il punteggio di 2-2.

Un pareggio che serve a poco ad entrambe le squadre, il Sassuolo con una vittoria sarebbe stato più tranquillo, mentre il Benevento avrebbe potuto accorciare sulle rivali in lotta per non retrocedere.

Fonte foto: gazzetta.it

Alessandro Fornetti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.