Home News Roma e Juve non si fanno del male: è 0-0. Analisi e...

Roma e Juve non si fanno del male: è 0-0. Analisi e pagelle

0
CONDIVIDI

Finisce a reti inviolate. Giallorossi in Champions League, bianconeri Campioni d’Italia

E alla fine termina 0-0 tra Roma e Juventus. Un pareggio che va bene ad entrambe, dato che i giallorossi, con la sconfitta dell’Inter contro il Sassuolo, si erano assicurati la presenza in Champions League. Ai bianconeri, invece, bastava un punto per lo Scudetto matematico.

È la Roma ad iniziare meglio, conducendo una partita su buoni ritmi e con un pressing alto. In apertura ci provano Dzeko e Nainggolan, senza trovare la rete. Per vedere un’azione bianconera bisogna aspettare la fine del primo tempo, quando Dybala in diagonale da dentro l’area impensierisce la Roma. Prima del duplice fischio ci provano da fuori area Pellegrini e Kolarov, entrambe le conclusioni vengono deviati. Si arriva così alla ripresa, e le uniche emozioni sono il gol annullato a Dybala per fuorigioco millimetrico, e il doppio giallo per Nainggolan. Alla fine termina 0-0, un pareggio che sta bene ad entrambe.

Una gara iniziante su ritmi interessanti ma che poi si è adagiata. La Roma era sicura della Champions, e non ha aumentato i giri del motore, così come la Juventus, a cui bastava un solo punto per festeggiare il tricolore. I giallorossi, ora, dovranno vincere a Sassuolo per garantirsi il terzo posto, in attesa anche della sfida tra Lazio e Inter. Settimo scudetto di fila, invece, per la squadra di Allegri, che in una settimana, nello stesso stadio, festeggia campionato e Coppa Italia. Per la Roma, appuntamento al prossimo anno per quanto riguarda le gare casalinga. E proprio all’Olimpico, la squadra di DI Francesco dovrà migliorare il suo score, dato che quest’anno ha subito 6 sconfitte in casa, decisamente troppo per ambire al primo posto.

LE DICHIARAZIONI DEGLI ALLENATORI

Di Francesco: “Abbiamo giocato contro una squadra di grande mentalità, stiamo crescendo. Quest’anno è mancata continuità per lottare a certi livelli, ma in molti erano giovani. Peccato per l’espulsione di Nainggolan, potevamo essere più aggressivi nel finale ma la Juve quando vuole addormentare la gara lo fa, perché è difficile andarli a prendere quando gestiscono palla”. Secondo il tecnico della Roma, “c’è stata una crescita delle squadre italiane in Europa, ma in generale si giocano fino alla fine anche partite che sembravano scontate. Mi piace, come l’introduzione delle seconde squadre. Bisogna approcciare a queste cose e prenderle, mettendoci i nostri concetti. Questa spregiudicatezza e voglia di fare la partita è basilare, dobbiamo crescere a Trigoria dando mentalità e regole precise, non pensando che i più bravi si adagino e gli altri stanno a guardare. La Juve fa così, noi ci stiamo provando con risultati altalenanti”.

Allegri: “Dobbiamo fare i complimenti al Napoli che ha tenuto testa a una grande Juventus. Con questi uomini e calciatori è più facile vincere”. Il segreto della squadra. “Abbiamo sempre mantenuto la calma”. Su Buffon: “Non so se sarà l’ultima, lo deciderà col presidente. Ho allenato un grandissimo uomo e un campione straordinario”.

LE PAGELLE

Roma

Alisson 6: Non deve compiere miracoli, termina la sua stagione casalinga a reti inviolate.

Florenzi 6,5: Offre una buona spinta nel primo tempo, cala nella ripresa.

Fazio-Jesus 6: Pochi pericoli per i centrali.

Kolarov 6: Sempre pericoloso quando si sgancia in avanti.

De Rossi 7: Il migliore in campo della Roma. Spettacolare con alcune chiusure in scivolate d’alta scuola. Strootman SV

Nainggolan 4,5: Si vede pochissimo e commette due ingenuità clamorose nella ripresa, che gli costano il doppio giallo

Pellegrini 6,5: Pungente con i suoi inserimenti. Quest’anno ha fatto gavetta, l’anno prossimo può essere tra i protagonisti. Gonalons SV

Under 6,5: Quando accelera non lo prende neppure Alex Sandro. Esce stremato. Schick SV

Dzeko 5,5: Ha un’occasione in apertura, poi si vede poco, facendo solo lavoro sporco.

El Shaarawy 5: Troppo spento il Faraone.

Di Francesco 6: Ottimo inizio della Roma, che poi cala nella ripresa. A fine partita il tecnico giallorosso si prende gli applausi, meritati, dell’Olimpico.

Juventus

Szczesny 6: Poche parate anche per il polacco.

De Sciglio 6: Fa il suo compitino.

Rugani 6,5: Tiene molto bene Dzeko.

Barzagli 6,5: Forse tra i migliori. Impeccabile nell’anticipo.

Alex Sandro 5,5: Soffre molto la velocità di Under.

Pjanic 5,5: Si vede più in fase di interdizione che in quella di impostazione.

Matuidi 5,5: Gara di sacrificio e corsa, ma non brilla.

Bernardeschi 6: Si sacrifica tanto, ma è poco incisivo davanti. Costa 5,5: Entra in corso ma non è decisivo come nelle ultime gare.

Dybala 6,5: Il più pericoloso della Juve. Gol annullato e tante ottime giocate.

Higuain 5: Tocca forse 3 palloni.

Mandzukic 5: Stesso discorso fatto per il collega argentino. Bentacur SV

Allegri 6,5: In 4 anni anni, 4 Scudetti e 4 Coppe Italia. Basta questo.

Federico Leoni

Fonte foto: Sky Sport

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here