Home News Primi sprazzi di Roma

Primi sprazzi di Roma

0
CONDIVIDI
Foto Fabio Rossi/AS Roma/LaPresse 07/07/2018 Roma (Italia) Sport Calcio Allenamento AS Roma Nella foto: Eusebio Di Francesco, Javier Pastore Photo Fabio Rossi/AS Roma/LaPresse 07/07/2018 Rome - Italy AS Roma training session In the pic: Eusebio Di Francesco, Javier Pastore

La squadra lavora da giorni in una Trigoria rivoluzionata. Subito tanto ritmo e intensità per gli uomini Di Francesco

Si lavora a Trigora. Sotto il sole, con la fatica, ma anche  con tanta intensità. È un Di Francesco carico a mille quello che sta guidando queste prime sessioni d’allenamento. Il tecnico sta tenendo la squadra sull’attenti, pretendendo sempre il massimo dai calciatori. Due sessioni giornaliere per i giallorossi. La prima comincia intorno alle 10, mentre quella pomeridiana alle 17:30. Lavoro sempre alternato, con la squadra costantemente divisa in gruppi, almeno per la parte atletica. Si comincia a lavorare tanto, però, anche dal punto di vista tattico. Dalle prime sedute, si può intuire come Di Francesco voglia proseguire con il 4-3-3. Nelle partitelle i 3 attaccanti sono quasi sempre Dzeko, Under e Kluivert da una parte, con Perotti, Schick ed El Shaarawy dall’altra. Squadra corta, compatta e pronta a recuperare in fretta il pallone, è questo il diktat che sta dando il tecnico in questi primi giorni. Lo stesso Di Francesco, intervistato questa mattina dal canale tematico del club, ha parlato anche di Pastore, l’acquisto più importante di questa sessione: “Intanto si deve allenare bene e deve conquistare la maglia da titolare, ma ritengo che abbiamo bisogno di diversi elementi. Non sono stupido, so bene o male quale sia la squadra ideale in questo momento per me, ma El Flaco deve allenarsi bene con continuità. Mi piace come ha approcciato, poi che giochi qualche metro avanti o indietro l’importante è che riesca a mettere quelle palle importanti che facciano male agli avversari”. L’allenatore non si è sbilanciato sul ruolo che ha in mente per l’argentino, ma verosimilmente agirà da mezz’ala. El Flaco sarà il vero motore della Roma.

Poche ora fa, ha parlato anche Ante Coric, che per caratteristiche può essere proprio il sostituto dell’argentino, dato che almeno a parole si colloca in quella zona di campo: “Le mie qualità vorrò dimostrarle sul campo. Gioco sulla linea mediana, sono un centrocampista offensivo e quando giochiamo a 3 gioco mezzala sinistra o centrale di solito”

Ieri, invece, è stata la volta di Bryan Cristante, presentato ufficialmente alla stampa. L’ex Atalanta indosserà la maglia numero 4, quella che fu di Nainggolan. E proprio sul paragone con il Ninja, l’italiano non si è detto preoccupato, neanche del peso dei tanti soldi che sono stati investiti per lui: “I tempi sono cambiati, i prezzi sono più alti adesso. La vivo normalmente, so che devo fare bene che devo crescere ancora tanto e devo dimostrare già da adesso”. Presente anche Monchi in conferenza stampa. Lo spagnolo ha detto chiaramente che la Roma non interverrà più sul mercato in mezzo al campo. Il prossimo arrivo, se ci sarà, sarà in attacco, ma solo dopo alcune cessioni. E a tal proposito Defrel è ad un passo dalla Samp.

Federico Leoni

Fonte foto: portaleitaliano.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.