Home Interviste in Esclusiva Oberdan Biagioni: “Che bella Nazionale!”

Oberdan Biagioni: “Che bella Nazionale!”

0
CONDIVIDI

Il mister del Messina: “Zeman è un esempio ma è inimitabile”. L’ex centrocampista è stato tra i protagonisti dei ‘Foggia del miracoli’

Il campionato è fermo per via degli impegni della Nazionale italiana e noi di passionedelcalcio abbiamo intervistato l’attuale allenatore del Messina Oberdan Biagioni per soffermarci sugli azzurri e su molto altro. Biagioni negli anni novanta ha militato come centrocampista tra le altre nel Foggia e nell’Udinese. Vanta anche 3 presenze nella Lazio durante la stagione della promozione in A (1987/88).

Da un mese circa è diventato il nuovo allenatore del Messina in Serie D. Quali sono gli obiettivi di questa nuova avventura?

Bisogna cambiare rotta. Mi hanno già preceduto in questa stagione due allenatori, segno che ci sono delle difficoltà da superare. Vediamo dove possiamo arrivare in un girone interessante in cui ci sono l’altra squadra peloritana il Città di Messina e la favorita per la vittoria finale ovvero il Bari.

Che ricordi ha del periodo in cui giocava in A con il ‘Foggia dei miracoli’ guidato da Zeman?

E’ stata una bellissima esperienza. Importante da tanti punti di vista.

Si ispira al 4-3-3 di Zeman?

Il mister boemo è inimitabile. Ovviamente mi porto dietro alcune sue idee di gioco.

Lei ha avuto grandi allenatori quali Fascetti, Reja, Vicini, Papadopulo, Mutti. Ce li descrive?

Tutti mister molto preparati. Ognuno di loro mi ha lasciato qualcosa.

Il momento più alto della sua carriera?

Il periodo con il Foggia di Zeman naturalmente, poi ad Andria in B ho realizzato 15 reti e infine con il Cosenza di Reja abbiamo sfiorato la promozione nella massima serie.

Il compagno più forte con cui ha giocato?

L’attaccante russo del Foggia Kolyvanov.

Il ‘gancio’ per questa intervista è stato il suo ex compagno nel Tivoli il difensore Paolo Valerio.

Paolo ha indossato le maglie del Taranto, del Sant’Anastasia, del Tivoli, dell’Astrea, del Cynthia, quella dell’Ostia Mare, dell’Aquila e infine dell’Aprilia. Attualmente è coordinatore e prof. di Scienze Motorie a Roma nel Liceo Scientifico Sportivo Santa Maria insieme al prof. Giovanni Fara.

Che giocatore era Paolo Valerio?

Intelligente, aggressivo, dotato di gran forza. Un calciatore che vorrebbero avere tutti gli allenatori.

Un commento sugli azzurri che tra l’altro ieri hanno vinto all’ultimo respiro l’amichevole contro gli Usa? Un giudizio sulla Nations League?

L’Italia si sta ritrovando. In questo periodo sta esprimendo un bel gioco. Ci sono delle qualità importanti. Mancini ha motivato tutto il gruppo. Stiamo bruciando le tappe.

Le quattro semifinaliste hanno meritato sul campo questo traguardo.

Fonte foti: ebay.it; SergioLeonardi.it

Stefano Rizzo

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.