Home News Milik entra e regala la vittoria al Napoli, Atalanta battuta 2-1, analisi...

Milik entra e regala la vittoria al Napoli, Atalanta battuta 2-1, analisi e pagelle

0
CONDIVIDI

Duvan Zapata ad inizio ripresa risponde all’iniziale vantaggio di Ruiz, poi il centravanti polacco esce dalla panchina e regala i tre punti ad Ancelotti

Le partite, ma soprattutto i campionati non si vincono in undici, ma in diciotto. E’ una delle leggi non scritte del calcio, che testimonia l’importanza di avere delle riserve all’altezza dei titolari. Ancelotti questo lo sa bene e da sempre da molta importanza al turnover ed alle sostituzioni. Oggi il cambio Milik-Mertens nella ripresa ha permesso ai partenopei di espugnare l’ostico campo dell’Atalanta e di tenere vivo il campionato. Gli azzurri restano a -8 dalla Juventus. Vediamo nel dettaglio la cronaca del match.

Nel primo tempo pronti via il match si stappa: Allan ruba palla e lancia Insigne, l’esterno partenopeo è bravo a servire con un preciso cross basso Ruiz, che a ridosso dell’area piccola batte Berisha e sigla l’1-0. L’Atalanta ci mette un po’ a reagire e crea l’unica vera occasione della prima frazione con Gomez, il cui diagonale di destro finisce di poco a lato. Da qui in poi si vede solo il Napoli: prima Ruiz calcia debolmente di destro dopo essere stato ben imbeccato da Insigne, poi lo stesso Insigne fallisce in contropiede il 2-0, sbagliando la direzione del pallonetto con cui voleva beffare Berisha in uscita. Nella prima frazione non succede più nulla ed al riposo si va sullo 0-1.

Nella ripresa l’Atalanta parte con un altro piglio e sfiora subito il pareggio con Freuler, il cui tiro diretto in rete viene stoppato provvidenzialmente da Albiol. Poco male, qualche minuto più tardi infatti il gol arriva davvero: Gosens crossa da sinitra, Hateboer spizza per Zapata, che è bravo a stoppare e girare in rete il più classico dei gol dell’ex. Da qui in poi il ritmo del match rallenta un po’, con la Dea che cerca di gestire il pareggio ed il Napoli che prova invano a cercare il 2-1. A sbloccare lo stallo ci pensa l’asso nella manica calato da Ancelotti nella ripresa: Arkadius Milik. A sette dal termine il centravanti polacco aggancia un cross di Mario Rui e con uno splendido sinistro al volo beffa Berisha riportando in vantaggio i suoi. Nel finale il Napoli amministra senza problemi e conquista tre punti importantissimi per tenere vivo il campionato. Le squadre di Ancelotti hanno sette vite e non mollano mai.

L’Atalanta esce a testa alta dal campo. La prestazione è stata ottima, soprattutto nella ripresa. I troppi errori di concentrazione dei singoli però hanno senza dubbio condizionato il risultato finale.

Le dichiarazioni 

Queste le dichiarazioni di Ancelotti al termine del match: “Abbiamo disputato una partita diversa da quella che avevamo preparato anche perché siamo passati in vantaggio dopo pochi minuti. La rete ci ha fatto abbassare un po’ ma comunque ci siamo resi pericolosi. Loro hanno iniziato a spingere e il pareggio era meritato ma nel finale hanno pagato gli sforzi e noi ne abbiamo approfittato“. Poi su Milik ha aggiunto: “Lui è sempre stato sul pezzo. In quest’ultimo periodo gli è mancata un po’ di continuità ma non ha mai cambiato il suo modo di allenarsi e giocare. Sono molto contento per lui“.

Le pagelle 

Ospina 6: Sul gol di Zapata non può fare molto. Per il resto viene poco impegnato dai tiri dei giocatori atalantini.

Maksimovic 5,5: Il più in difficoltà della difesa partenopea. Soffre molto la fisicità di Zapata e l’imprevedibilità di Gomez sulla fascia destra. Fa meglio invece il subentrato Hysaj (6), sia in fase offensiva che difensiva.

Albiol 6: Sul gol non è attento su Zapata, ma per il resto non sbaglia nulla e salva anche un gol ad inizio ripresa. Imprescindibile anche quando non è al massimo della condizione.

Koulibaly 6,5: Il suo duello con Zapata è uno spettacolo dal punto di vista agonistico e atletico. E’ l’unico contro cui Duvan sia andato realmente in difficoltà nel corso della partita. Baluardo insuperabile anche stasera.

Mario Rui 6: Molto bene in fase difensiva, un po’ remissivo in fase offensiva, ma nel complesso regge bene la spinta dell’Atalanta sulle fasce. Prestazione convincente.

Allan 6: Non la sua migliore partita, dato che soprattutto nella ripresa soffre molto il pressing asfissiante del centrocampo atalantino. Nel primo tempo però gioca sui suoi livelli e nel secondo sventa un pericoloso contropiede della Dea.

Hamsik 5,5: Prestazione incolore per il capitano del Napoli, che sia in fase di costruzione sia in fase di rottura non riesce a dare il suo solito contributo. Probabilmente ha sofferto l’intensità messa in campo dagli uomini di Gasperini.

Fabian Ruiz 6,5: Pronti via sblocca subito il match sfruttando ottimamente l’invito di Insigne. Sfiora il raddoppio e da anche una grande mano in fase difensiva a Mario Rui. Presenza fondamentale. (Zielinski 6: qualche imprecisione di troppo nei passaggi, ma entra e fa il suo, soprattutto in fase di contenimento).

Callejon 6: Solita prestazione a tutta fascia per il soldato di Ancelotti. Meglio in fase offensiva nel primo tempo, più cauto nella ripresa. Di lui non si può mai fare a meno.

Insigne 6: Comincia subito bene, con il bell’assist a Fabian Ruiz per l’1-0. Poi piano piano si spegne, complice forse la botta rimediata da Berisha in uscita dopo aver fallito il 2-0.

Mertens 5,5: In controtendenza con le ultime uscite, stasera il centravanti belga appare sottotono. Poca convinzione e poca partecipazione all’azione offensiva del Napoli. (Milik 7: Entra e dopo poco più di un minuto fa capire ad Ancelotti che ha fatto la scelta giusta: il suo gol mantiene aperto il campionato. Riserva di lusso).

Ancelotti 6,5: Grazie alla sua capacità fuori dal comune di leggere le partite azzecca i cambi e porta a casa tre punti d’oro. Le sue squadre non mollano mai e la partita di stasera ne è l’ennesima dimostrazione.

Luca Missori

(Fonte immagine: Gettyimages.it)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.