Home News Lazio straripante contro il Milan: 4-1 e prima tripletta in biancoceleste per...

Lazio straripante contro il Milan: 4-1 e prima tripletta in biancoceleste per Immobile. Analisi e pagelle

0
CONDIVIDI

A completare il poker laziale ci pensa uno strepitoso Luis Alberto, mentre il goal della bandiera per i rossoneri porta la firma di Montolivo

La Lazio si prende la scena nel primo grande confronto del suo campionato. Allo stadio Olimpico, nonostante il rischio rinvio a causa della forte pioggia che si è abbattuta sulla capitale per tutta la mattinata (che ha comportato lo slittamento alle ore 16), gli uomini di Simone Inzaghi hanno “affondato” il Milan di Vincenzo Montella e del fischiatissimo ex Lucas Biglia.

L’approccio alla gara da parte del diavolo sembrava migliore, ma pian piano l’aquila ha iniziato a carburare anche grazie ad un ispirato Luis Alberto.

Lo spagnolo viene atterrato in area ben due volte nel giro di pochi minuti, prima da Musacchio (l’arbitro Rocchi e il VAR lasciano correre) e poi da Kessie. Stavolta però il fischietto di Firenze assegna il penalty e concede l’opportunità ad Immobile di realizzare la rete del vantaggio. Il bomber laziale non sbaglia e porta avanti i suoi.

Lo show dell’ex attaccante del Siviglia non finisce qui e dopo pochi minuti griffa il 2-0 con uno splendido tiro al volo di destro su cross di Lulic.

Al rientro dagli spogliatoi, i padroni di casa non abbassano i ritmi e chiudono la partita con il terzo sigillo di Immobile, che non contento offre la palla del 4-0 a Luis Alberto.

Il sussulto d’orgoglio milanista arriva con Montolivo, abile a sfruttare una palla vagante in area di rigore. La marcatura però non riaccende le speranze del Milan, che cade clamorosamente nel primo grande test stagionale.

Nel finale, espulso Parolo per doppia ammonizione. Il centrocampista di Gallarate salterà la prossima partita sul campo del Genoa. Da segnalare l’infortunio di Wallace uscito dopo appena un quarto d’ora. Per lui trauma distrattivo del polpaccio sinistro a livello mediale e tempi di recupero da valutare.

L’unica nota stonata di un pomeriggio praticamente perfetto, anche grazie alla sapiente guida dalla panchina di Simone Inzaghi, che nel post gara ha manifestato tutta la sua soddisfazione, togliendosi qualche sassolino dalla scarpa: “Siamo stati bravi, abbiamo fatto una partita intensa, di sacrificio. Mi sarebbe dispiaciuto se non si fosse giocato perché sapevo che avremmo fatto una grande partita. Poi fortunatamente le istituzioni hanno deciso di farla giocare ed è andata nel migliore dei modi. Probabilmente questa settimana si parlerà di più di noi, fino alla Supercoppa non ci mettevano neanche tra le prime otto. Ora speriamo di recuperare il prima possibile gli infortunati, abbiamo molti incontri ravvicinati e naturalmente servono dei ricambi”.

Non poteva mancare una battuta sul grande protagonista della contesa, ovvero Ciro Immobile:”Non ho più parole per descriverlo, da quando è arrivato si è messo subito a disposizione diventando un punto di riferimento per tutti i compagni”.

Adesso non bisogna abbassare la guardia, giovedì inizia il cammino in Europa League in casa del Vitesse e dopo una prestazione così importane, non si deve cadere nell’errore di sentirsi appagati.

Pagelle Lazio:

Strakosha 6,5: Sempre attento sui pochi tentativi rossoneri. Miracoloso sul cross di Calhanoglu non intercettato da Musacchio.

Wallace s.v: Esce per infortunio dopo un quarto d’ora.

Dal 15′ Bastos 7: Subentra a Wallace e non lo fa rimpiangere. Perfetto nelle chiusure e per poco non trova la rete. L’unico demerito, è aver tenuto in gioco Montolivo sul goal del Milan.

De Vrij 7,5: Annulla Cutrone anticipandolo in ogni modo. Nel gioco areo risulta insuperabile. Blindarlo diventa sempre di più una priorità.

Radu 7: Gli anni che avanzano sembrano fargli bene. Non sbaglia praticamente nulla, merito anche di un modulo che avvantaggia le sue caratteristiche.

Dall’80’ Luiz Felipe s.v: esordio in massima serie per il difensore brasiliano.

Basta 7: Macina chilometri sulla destra, quando è in forma è tra i migliori nel suo ruolo.

Parolo 6,5: Peccato per l’ingenuità che gli è costata l’espulsione. Per il resto tantissima quantità e un tocco delizioso a smarcare Immobile in occasione del 3-0.

Lucas Leiva 7: Tanti contrasti e giocate di prima. Così il “nuovo” Lucas sta conquistando la Lazio.

Lulic 7: Nelle giornate migliori è imprendibile. Fa ciò che vuole sulla fascia e confeziona l’assist per il 2-0 con un traversone estremamente preciso.

Dal 65′ Jordan Lukaku 6.5: Quando mette piede sul prato verde la partita è già finita, ma ciò non gli toglie la voglia di galoppare sulla fascia sinistra. Sfiora il 5-1.

Milinkovic Savic 7: Il suo strapotere fisico è indispensabile per la Lazio. Giganteggia in mezzo al campo con una tecnica sublime.

Luis Alberto 7,5: Da oggetto misterioso a punto fermo. Si procura il rigore dell’1-0, realizza il 4-0 e tiene in costante apprensione la difesa rossonera.

Immobile 9: Tre goal, un assist e tantissima corsa. Serve altro?

Simone Inzaghi 8,5: Queste imprese al cospetto di formazioni più blasonate sono anche frutto del suo lavoro, ormai sempre più importante.

Antonio Pilato

Immagine presa da www.repstatic.it

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here