Home News La Lazio perde i pezzi e alla fine naufraga: all’Olimpico il Napoli...

La Lazio perde i pezzi e alla fine naufraga: all’Olimpico il Napoli vince 4-1. Analisi e pagelle

0
CONDIVIDI

Dopo aver chiuso il primo tempo in vantaggio, i biancocelesti subiscono la rimonta dei campani nella ripresa. Out per infortunio Bastos, De Vrij e Basta

Serata amara per la Lazio, che incassa il primo k.o stagionale contro il Napoli di Sarri.

Nel primo tempo eccetto l’infortunio di Bastos (lesione muscolare per l’angolano), non ci sono stati particolari episodi negativi per i padroni di casa, che alla mezz’ora passano con De Vrij, abile a girare verso la porta di Reina, un traversone del sempre ispirato Immobile.

Al rientro dagli spogliatoi non c’è la fa De Vrij, l’olandese già sostituito a Genova e in forte dubbio per il match con i partenopei, è costretto ad alzare bandiera bianca per il riacutizzarsi del fastidio al flessore. Da questo momento in poi, la Lazio con già due cambi effettuati per infortunio, non ne ha più e subisce la rimonta azzurra con Koulibaly, Callejon e Mertens (goal straordinario per il belga).

Nel frattempo si aggiunge all’infermeria anche Basta (sospetta lesione muscolare) e la Lazio rimane in dieci visto che Inzaghi non ha più sostituzioni. La rete del definitivo 1-4 di Jorginho su rigore è la logica conseguenza di una partita davvero sfortunata.

Ciò però non toglie i meriti di Hamsik e compagni, che nonostante le molteplici difficoltà del primo tempo, sono riusciti a reagire e ribaltare il risultato. Una prova di grande carattere da parte degli uomini di Sarri, che si portano al primo posto in classifica a quota quindici punti a parti merito con la Juventus.

Ritornando ai capitolini, una sconfitta col Napoli può starci, ciò che preoccupa sono gli infortuni, visto che adesso in difesa è vera e propria emergenza (gli unici centrali disponibili sono Radu e il giovane Luiz Felipe). Domenica a Verona non sarà affatto semplice schierare una formazione competitiva, ma per non perdere ulteriore terreno, anche in casi del genere bisogna trovare delle soluzioni adeguate.

Naturalmente deluso mister Inzaghi al termine del match, rammaricato soprattutto per i tanti forfait: “Probabilmente avremmo perso anche con altri avversari. Eravamo stati compatti e coraggiosi, concedendo una sola occasione a Callejon. La squadra già deve fare a meno di Wallace, Bastos l’ha assorbito, ma il contraccolpo c’è stato con de Vrij. Potevamo evitare l’1-1, ma sarebbe cambiato poco. Milinkovic da ieri ha un problema al flessore e per evitare complicazioni l’ho sostituito. Il più grave sembra essere Basta, Bastos e de Vrij sono da valutare. Senza infortuni secondo me non sarebbe finita così”.

Pagelle Lazio:

Stakosha 5,5: Non ha demeriti particolari sui goal, ma in diversi frangenti è apparso insicuro. Ottima la parata su Callejon nel primo tempo.

Bastos 6: Era partito bene l’angolano, poi l’infortunio muscolare lo ha messo k.o

De Vrij 7: Il ministro della difesa colpisce anche in area avversaria. Dopo un primo tempo sontuoso, si arrende nella ripresa per il riacutizzarsi del fastidio al flessore.

Radu 5: Positivo nei primi 45′. Crolla nella seconda frazione, come i suoi compagni d’altronde.

Basta 5,5: Solita generosità per il serbo, che è costretto alla resa quando la Lazio ha già esaurito le sostituzioni.

Parolo 5: Stesso discorso di Radu, in più commette il fallo che porta al rigore dell’1-4.

Lucas Leiva 5,5: Nonostante ci abbia giocato in passato, la difesa non sembra il suo habitat naturale, molto meglio a centrocampo.

Milinkovic Savic 5.5: Tra gli infortuni di serata, il suo è il meno grave. Anche lui però dopo l’intervallo non riesce ad essere più incisivo.

Lulic 5: Prova a fare quel che può, ma ci vorrebbe maggiore qualità in questi frangenti.

Luis Alberto 6: Riesce comunque a dare sfoggio della sua immensa tecnica. Peccato che i compagni non lo seguano fino alla fine.

Immobile 6,5: Si danna l’anima per la squadra e riesce a confezionare l’assist per l’1-0 di De Vrij, ma ovviamente non può fare tutto da solo.

Dal 24′ Marusic 5: In fase difensiva ha degli enormi limiti. Inzaghi dovrà lavorarci per bene.

Dal 46′ Murgia 5: Non ha particolari colpe, ma non riesce a dare nulla alla squadra, ovviamente non solo per demeriti suoi.

Dal 63′ Jordan Lukaku 5,5: Quando mette piede sul terreno di gioco, il risultato è già compromesso. La Lazio poi rimane in dieci e il belga per forza di cose è costretto a contenersi.

Inzaghi 5,5: La sfortuna non è stato un fattore di poco conto. Certo avrebbe potuto preservare qualcuno, ma in un match così importante è dura tener fuori i pezzi importanti.

Antonio Pilato

Immagine presa da eurosport.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here