Home News Inter – Genoa 1-0: analisi e pagelle. D’Ambrosio top, Candreva flop

Inter – Genoa 1-0: analisi e pagelle. D’Ambrosio top, Candreva flop

0
CONDIVIDI

Spalletti; “Non ci siamo mai scomposti”

L’Inter torna a vincere. A San Siro, infatti, i neroazzurri hanno battuto 1-0 il Genoa, al termine di una partita complicata. I padroni di casa iniziano con il piglio giusto e sfiorano il vantaggio al 1’ minuto con la girata di Perišić che termina di poco alta, poi i rossoblù riescono a trovare le giuste contromisure e a costruire un’occasione con Taarabt, ma il suo tiro a giro viene respinto da Handanovič. Al 44’ Brozović colpisce il palo con un sinistro a limite dell’area. Nella ripresa il copione non cambia con gli ospiti che si difendono con ordine e ripartono in contropiede. Laxalt tira poco alto, Handanovič si oppone in due tempi a Omeonga, D’Ambrosio salva su Rosi. Poi al 42’ il tiro di Karamoh viene parato da Perin. Sul conseguente calcio d’angolo arriva il vantaggio di testa firmato da D’Ambrosio che sfrutta al meglio il calcio d’angolo battuto da João Mário. Nel finale la squadra di Juric rimane in 9 per la doppia espulsione di Omenga per un fallo su Éder e Taarabt per una brutta entrata su Karamoh.

Analisi – La Beneamata conquista tre punti pesantissimi e sale a 16 punti, a meno due dal duo di testa formato da Napoli e Juventus. Oltre al risultato c’è da sottolineare il carattere della squadra che non molla mai e non a caso ha realizzato ben 8 goal in campionato negli ultimi 15 minuti. Altro punto di forza è la difesa, che ha subito fino adesso solo due reti ed è la migliore della Serie A. Continua, però, a non entusiasmare dal punto di vista del gioco, dato che non si esprime in modo continuo. 

Al termine della partita, l’allenatore dei neroazzurri, Luciano Spalletti, ha espresso la propria soddisfazione ai microfoni di Sky Sport: “Sono contentissimo. Oggi il nostro gioco è stato scolastico, ma abbiamo avuto il merito di non scomporci. Le intenzioni sono quelle giuste. Non c’è in rosa un elemento che crei scompiglio e capace di saltare due uomini. Se aumentiamo il ritmo potrebbero riuscirci Candreva e Perisic”.

Pagelle

Handanovič 6,5 – Nel primo tempo si oppone con successo a Taarabt, nel secondo sventa la conclusione a distanza ravvicinata di Omeonga.

D’Ambrosio 7 – Un salvataggio decisivo su Rosi, poi sigla di testa la rete della vittoria.

Škriniar 6, 5 – Altra buona prestazione per il centrale slovacco. Risulta decisivo quando devia in angolo un tiro di Taarabt.

Miranda 6 – Vince il duello personale con Pellegri anticipandolo sempre. Per il resto sbaglia un paio di rilanci.

Dalbert 5 – Soffre l’iniziativa di Omeonga, cresce nel finale.

Borja Valero 5,5  – Non riesce mai ad incidere. (Dall’80’ Karamoh 6,5 – Da un suo tiro si delinea il calcio d’angolo che si conclude con il vantaggio. La sua prestazione si completa con buoni spunti e di contribuire a far ammonire gli avversari e far cacciare Taarabt).

Vecino 6 – Si accende a sprazzi, ma quando lo fa riesce ad essere utile alla manovra della squadra.

Candreva 5 – Inizia bene, poi si perde. Ogni suo cross viene puntualmente ribattuto dagli avversari. (Dal 60’ Éder 6,5 – Il suo ingresso in campo garantisce nuova linfa alla manovra della squadra. Perin gli nega la gioia del goal, poi fa espellere Omeonga).

Brozović 6 – Colpisce il palo nei primi 45 minuti, nella ripresa Perin respinge due conclusioni. Per il resto ci mette voglia e tanta corsa ma non riesce ad essere continuo nelle giocate. (Dall’81′ João Mário 6,5 – Batte il calcio d’angolo che vale l’1-0 e recupera il pallone che determina l’espulsione di Omeonga per un fallo su Éder).

Perišić 6 – Ad inizio partita sfiora il sigillo personale, poi alterna cose positive ad altre negative.

Icardi 5,5 – Un salvataggio su Rosi evita la rete degli ospiti. Le poche volte in cui viene chiamato in causa non riesce a controllare il pallone.

Spalletti 6, 5 – La sua squadra non brilla dal punto di vista del gioco, ma conquista la quinta vittoria in campionato.

foto presa da www.corrieredellosport.it

Giuseppina Citera

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here