Home News Inter – Fiorentina 3- 0: analisi e pagelle

Inter – Fiorentina 3- 0: analisi e pagelle

1
CONDIVIDI

La doppietta di  Icardi e la rete di Perisic  permettono ai neroazzurri di battere i toscani

Si apre nel migliore dei modi la stagione dell’Inter, che a San Siro, batte 3-0 la Fiorentina. Per la partita d’esordio, Spalletti sceglie il 4-2-3-1. In porta c’è Handanovic. In difesa Skriniar e Miranda coppia centrale, con D’Ambrosio a destra e Nagatomo a sinistra. A proteggerli i nuovi acquisti Vecino e Borja Valero. Davanti il tridente Candreva, Brozovic, Perisic a sostegno dell’unica punta Icardi. L’Inter parte fortissimo e realizza due reti nei primi 15 minuti. Il vantaggio, arriva, dopo cinque minuti con il rigore trasformato da Icardi, abile a raccogliere un lancio lungo di Nagatomo prima che Astori lo fermi con un fallo in area di rigore. Poi, firma la doppietta con uno stacco imperioso di testa, su assist al bacio di Perisic. Una spinta totale quella dei neroazzurri che sfiorano il tris con Brozovic, ma Sportiello respinge. Alla sfida a distanza a distanza partecipa anche Handanovic, che al 26’ neutralizza il colpo di testa di Simeone. Nella ripresa i maggiori protagonisti sono ancora i portieri, quello dei toscani nega due volte la rete a Icardi, Handanovic sventa un tiro di Babacar. Tutto si decide tra il 78 e il 79 minuto: i viola colpiscono un clamoroso palo con Veretout, i neroazzurri realizzano il 3-0 grazie al colpo di testa in tuffo di Perisic, che sfrutta al meglio l’assist di Joao Mario.

Analisi. Un successo per iniziare bene la stagione, contraddistinto da una buona prestazione. Nel primo tempo, infatti, è andato in scena un monologo neroazzurro, grazie alle due reti segnate, e al dominio dal punto di vista del gioco, concedendo alla Fiorentina solo una vera occasione da rete e un paio di tiri dalla lunga distanza. Nel secondo tempo i neroazzurri sono calati e hanno regalato qualche occasione di troppo agli avversari. Inoltre, non sono riusciti a concretizzare alcune opportunità che gli avrebbero permesso di segnare la terza rete, che è arrivata ugualmente al 79′ con Perisic. Queste, sono state, inoltre, le uniche due pecche in una serata in cui tutti i giocatori della Beneamata hanno brillato anche dal punto di vista personale. Spiccano in tal senso, la prestazione di Icardi, autore di una doppietta, di Perisic che oltre alla rete si è sacrificato in fase difensiva e di Handanovic, con due interventi decisivi. Bene anche il nuovo acquisto Skriniar, che ha confermato le ottime prove del precampionato e Borja Valero.

Al termine della sfida, il tecnico dei neroazzurri, Luciano Spalletti, ha analizzato la prestazione della squadra ai microfoni di Mediaset Premium: “Sono soddisfatto, abbiamo conquistato un successo contro una squadra forte davanti ad un pubblico straordinario. La nostra rosa è formata da giocatori che hanno qualità e forza, vogliamo vincere sempre. Abbiamo dominato per 60 minuti, dobbiamo riuscire a farlo sempre. Non dobbiamo più calare per mezzora e sfruttare al meglio le occasioni che costruiamo. Queste difficoltà sono state determinate anche dall’organizzazione della Fiorentina. Il top player non sono io, ma i miei giocatori. Stasera mi sono piaciuti Icardi e Perisic, ma anche Miranda e Skriniar”.

Pagelle

Handanovic 7 – Si oppone con successo ai tiri di  Simeone nel primo tempo e Babacar nel secondo.

D’Ambrosio 6 – Limita l’azione di Eysseris e offre a Candreva il giusto sostegno in fase offensiva.

Skriniar 7 – Semplicemente perfetto. In copertura non sbaglia mai e rimedia anche agli errori di posizionamento dei compagni.

Miranda 6,5 – Un piccolo errore nella prima frazione, non macchia la solita prestazione da leader del reparto arretrato.

Nagatomo 6,5 – Attento in copertura su Gil Dias, si propone con continuità in avanti soprattutto nei primi 45 minuti. Esemplare, in tal senso, è il lancio lungo che determina il rigore dell’1- 0.

Vecino 6 – Sufficiente. Partecipa attivamente alla manovra della squadra recuperando numerosi palloni. Pecca di precisione quando prova la conclusione.

Borja Valero 7 – Mostra tutta la propria personalità e guida la squadra fino prima del calo dovuto alla stanchezza. (Dal 65′ Joao Mario 6,5 – Il suo ingresso in campo fornisce ordine, qualità e imprevedibilità al servizio della squadra. Un paio di buoni spunti prima di offrire a Perisic l’assist per il 3-0).

Candreva 6,5 – Schierato da trequartista aggiunto, inizia l’azione del 2-0 e del 3-0 e si sacrifica in fase difensiva.

Brozovic 6 – Alterna cose buone ad altre meno buone. (Dal 71′ Gagliardini 6,5 – Spreca il possibile 3-0, ma aiuta la squadra nella gestione del risultato).

Perisic 7 – Un assist, una rete e anche tanto sacrificio perché copre tutta la sua zona di competenza. Pecca di lucidità in un paio di circostanze.

Icardi 7,5 – Quando vede la Fiorentina si scatena. Gli bastano 15 minuti per realizzare la sua prima doppietta in campionato, che fanno salire a 9 il suo bottino personale contro i toscani. (Dall’83’ Eder s.v).

Spalletti 7 – Decide a sorpresa di schierare dal primo minuto Nagatomo e Brozovic ed entrambi lo ripagano con una buona prestazione. La sua squadra apre con un 3-0 il suo campionato.

foto presa da www. calcionews24.com

Giuseppina Citera

 

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here