Home News Inter – Bologna 2-1: decisiva la rete di Karamoh. Analisi e pagelle

Inter – Bologna 2-1: decisiva la rete di Karamoh. Analisi e pagelle

0
CONDIVIDI

Il francese regala il terzo posto ai neroazzurri

L’Inter torna a vincere. A San Siro, infatti, i milanesi si sono imposti 2-1 sul Bologna e interrompono la striscia negativa senza vittorie che durava da 70 giorni. I neroazzurri passano in vantaggio al 2’ con Eder, ma al 25’ il classico goal dell’ex, segnato da Palacio riporta la sfida in parità. La ripresa si apre con la spinta totale della compagine di casa che centra una doppia traversa con D’Ambrosio e Skriniar, prima di trovare il raddoppio al 62’ con Karamoh, che duetta con Rafinha, dribbla un paio di avversari e fa partire un sinistro potentissimo dal limite dell’area e beffa Mirante. Cinque minuti dopo i rossoblù rimangono in 10 per l’espulsione di Mbaye per un fallo su Rafinha. L’episodio sveglia gli emiliani che costruiscono una buona occasione con Faletti, ma Cancelo lo anticipa e chiedono il rigore per un tocco di mano in area di D’Ambrosio. Valeri, dopo aver consultato il Var, lo considera come involontario. Nel finale Handanovic neutralizza un tiro di Palacio e Masina rimedia un rosso. I neroazzurri salgono a quota 48 punti e si portano al terzo posto in classifica, mentre la compagine di Donadoni resta al quattordicesimo.

Analisi – Risultato ottimo, ma la prestazione non è stata molto positiva. Dopo una buona partenza, la squadra di casa, non ha saputo gestire il risultato e il solito errore difensivo ha determinato l’1-1. Lo stesso copione si è ripetuto nella ripresa, quando ha segnato il 2-1, con la differenza che non c’è stata la rete degli ospiti. Inoltre ha mostrato una manovra lenta e prevedibile nella prima frazione di gioco, prima di riuscire ad essere leggermente più veloce nella ripresa. Tra i singoli, hanno brillato, il francese Karamoh, che ha messo il suo zampino in entrambe le occasioni dei goal e Rafinha, che ha dato continuità alla prova offerta contro il Crotone, giocando con grande personalità. Il Bologna, invece, nonostante, la sconfitta esce a testa alta, perchè ad eccezione delle reti non ha subito grandi pericoli e nonostante l’inferiorità numerica ha cercato di sviluppare qualcosa in fase realizzativa.

Al termine della gara, l’allenatore dei neroazzurri, Luciano Spalletti, ha analizzato la prestazione della squadra, in conferenza stampa: “Vittoria sofferta, ma meritata. La prestazione è buona, ma abbiamo perso numerosi palloni e commesso alcuni errori di interpretazione. In un periodo come questo l’unica soluzione è il risultato”.

Pagelle

Handanovic 7 – Neutralizza due conclusioni dell’ex compagno Palacio. Non ha colpe sulla rete subita.

Cancelo 6,5 – Si limita alla fase difensiva e non corre rischi.

Skriniar 6 – Anticipa sempre gli attaccanti avversari. Nella ripresa colpisce la traversa.

Miranda 5 – Inizia bene, ma da un suo errore nasce il momentaneo pareggio. Un risentimento agli adduttori lo costringe a lasciare il campo. (Dal 46′ Lopez 5 – Insufficiente. Un paio di buone chiusure, ma se lo puntano viene saltato).

D’Ambrosio 6 – Prestazione senza errori in fase difensiva.

Vecino 5 – Il momento negativo sembra durare per sempre. Ancora una volta non entra mai nel vivo della manovra.

Borja Valero 5 – I suoi errori determinano potenziali occasioni per i romagnoli.

Karamoh 7,5 – Inizia l’azione dell’1-0, sigla la rete del successo e le sue giocate garantiscono imprevedibilità alla manovra. (Dal 73′ Gagliardini 6 – Contiene l’azione degli avversari).

Brozovic 5 – Un suo cross manda in porta Eder, poi gioca con la solita svogliatezza e sbaglia anche il più semplice dei passaggi. (Dal 58′ Rafinha 6,5 – Non è al massimo della condizione fisica, ma delizia il pubblico con le sue giocate che determinano azioni pericolose. Da una di queste si sviluppa la rete del 2-1 e provoca l’espulsione di Masina).

Perisic 5, 5 – Si sacrifica in fase difensiva, ma spreca diverse occasioni. Stringe i denti e nonostante l’infortunio a un braccio resta in campo fino alla fine.

Eder 6,5 – Segna la sua seconda rete consecutiva in campionato.

Spalletti 6,5 – Doveva inventarsi qualcosa di nuovo e la scelta di schierare Karamoh dal primo minuto si rivela azzeccata.

foto presa da www.serpentsofmadonnina.com

Giuseppina Citera

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here