Home Interviste in Esclusiva Il nostro poker FIFPro: Tommasi-Di Biagio-Zambrotta-Simic

Il nostro poker FIFPro: Tommasi-Di Biagio-Zambrotta-Simic

0
CONDIVIDI

Abbiamo intervistato, poco prima della cena di gala che si è svolta a Roma il 28 novembre presso la Galleria del Cardinale (via della Pilotta 17a) in concomitanza con il congresso annuale del Sindacato internazionale dei giocatori professionisti che riunisce tutte le Associazioni Calciatori del Mondo, quattro dei protagonisti: il Presidente AIC, il CT dell’Under 21, un campione del Mondo e un croato che ha giocato all’Inter e al Milan. Abbiamo rivolto loro 4 domande a testa

Per la seconda volta, dopo l’edizione del 2000, il Congresso della FIFPro viene organizzato in Italia, quest’anno proprio in occasione della ricorrenza del 50° anniversario delle fondazione dell’Associazione Italiana Calciatori. Gli argomenti trattati sono stati la riforma delle competizioni internazionali (nuovo format Champions League), le modifiche del Regolamento FIFA in vigore dal 1° giugno 2018 e il funzionamento degli organi che disciplinano le controversie internazionali tra calciatori e società (DRC e CAS). Molti gli ospiti illustri invitati alla cena di Gala di mercoledì, tra i quali oltre ai quattro sopracitati e ai fondatori AIC Gianni Rivera e Giancarlo De Sisti, sono intervenuti: Giacomino Losi, Simone Perrotta, Demetrio Albertini, Morgan De Sanctis, Massimo Paganin.

Damiano Tommasi, attuale Presidente AIC, ex centrocampista Verona, Roma e Nazionale. Con i giallorossi si è laureato campione d’Italia nel 2001

 

Un commento su Roma-Real Madrid e come giudica l’ingresso di Totti nella hall of fame giallorossa?

Primo tempo positivo ma è mancato il gol. Nella ripresa i giallorossi hanno lasciato troppi spazi. Il Real Madrid sta faticando in campionato ma resta una delle favorite in Champions. Per ciò che concerne la hall of fame c’è poca da aggiungere: le persone che ne fanno parte hanno scritto la storia della AS Roma. Sono felice per Francesco.

Quale squadra può inserirsi nella lotta per il titolo?

Ci sarà la corsa alla seconda piazza. La Juve è fortissima e la società opera molto bene anche sul mercato. Inter e Napoli hanno degli elementi che possono mettere in difficoltà la Juventus ma alla lunga la differenza di valori viene fuori.

Il momento più bello della sua carriera?

Adesso mi sto divertendo molto… sul campo invece ricordo con molto piacere quando sono rientrato dal lungo infortunio.

Come si sta sviluppando la riforma del Coni?

Il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Giorgetti ancora non ha un ruolo nello sport. Dovranno essere effettuate le modifiche necessarie. Il ministero dello sport in Italia, ma come negli altri paesi, ha ruolo sia economico che sociale. Ci vuole una struttura stabile che faccia riferimento alle riforme politiche del governo e che si interfacci con le varie federazioni. Il Sottosegretario Valente ci vuole riunire e noi siamo sempre favorevoli al confronto. Serve un tavolo di lavoro volto a cambiare le cose.

Gigi Di Biagio, attuale CT dell’Under 21, ex centrocampista di Roma, Inter e Nazionale

 

Un commento sulle avversarie dell’Italia Under 21 dell’Europeo?

Un girone difficile, ma è normale perchè le 12 squadre coinvolte sono tutte forti. Io dico che non sarà semplice per la Spagna, la Polonia e il Belgio affrontare noi in casa.

Cosa pensa del cammino dell’Italia in Nations League?

Molto bene. C’è condivisione di idee con Mancini. Ci ha riempito di orgoglio vedere tanti nostri giovani nella Nazionale maggiore.

Il momento più bello della carriera?

L’esordio in serie A, il gol numero 1 e la prima partita in Nazionale.

Il giocatore più forte con cui hai giocato?

Ronaldo. Sul podio metto anche Baggio e Totti.

 

Gianluca Zambrotta, ex centrocampista Juve, Barcellona, Milan e Nazionale. 3 campionati vinti (2 con i bianconeri e uno con i rossoneri). Nel 2006 si è laureato campione del mondo con la maglia azzurra

 

Le favorite della Champions League? E’ l’anno buono della Juve?

Dal Manchester City al Barcellona o il Real Madrid…sono sempre le stesse negli ultimi anni le papabili alla vittoria finale. La Juventus ha ottime possibilità di arrivare fino in fondo. Si è rinforzata con Cristiano Ronaldo ed è già passata agli ottavi.

Il campionato continuerà ad essere appannaggio della Juve? C’è qualche squadra che l’ha delusa?

Al momento la serie A dice questo. Non mi ha delusa nessuna. Il Napoli è una grande squadra con un ottimo allenatore, ma ha perso punti importanti. Stessa cosa per Roma e Inter.

Un ricordo del Mondiale 2006? Se deve salvare un fotogramma quale le viene in mente? I momenti più belli della carriera?

La finale e il fischio sul rigore di Grosso. L’immagine generale per noi giocatori e per chi lo ha vissuto sugli spalti è quella lì. Ogni anno e tutte le squadre in cui sono stato mi hanno dato qualcosa. Dagli esordi col Como fino all’ultima partita disputata.

Il giocatore più forte con cui ha giocato?

Leo Messi.

Dario Simic, ex difensore Inter e Milan. Con i rossoneri vanta un campionato e 2 Champions League

 

Sarebbe contento se Modric vincesse il pallone d’oro?

Ha già vinto il premio Fifa. Merita anche il pallone d’oro.

Che ricordi ha del periodo nel Milan di Carletto Ancelotti?

Sono stati i momenti più esaltanti della vita calcistica. In 6 anni due Champions vinte e una finale persa. Ho ricordi bellissimi di Ancelotti, Berlusconi e Galliani. Carletto è sempre moderno. E’ un innovatore. Sono molto legato a lui.

Chi le somiglia di più oggi?

E’ cambiato parecchio il calcio in questi ultimi anni. Ci sono molti difensori bravi. Mi piace tanto Koulibaly.

I suoi compagni di squadra più forti?

Maldini su tutti. Ce ne sono troppi. Basti pensare che ho giocato con diversi palloni d’oro.

N.B. All’arrivo di Giancarlo De Sisti, accompagnato dalla consorte Nadia, ha fatto capolino Demetrio Albertini che ci ha rivelato: “Ragazzi dovete sapere che è stato quest’uomo qui a scoprirmi!” abbracciando il nostro amico Picchio.

Fonti foto: lawinsport, mlbpark.donga.com, gazzetta.it, elmundo.es e twitter

Erika Eramo e Stefano Rizzo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.