Home News Ennesima delusione per l’Inghilterra

Ennesima delusione per l’Inghilterra

0
CONDIVIDI

Perisic risponde a Trippier; poi ci pensa Mandzukic nei tempi supplementari a chiudere i conti

A Mosca poche novità per entrambe le compagini rispetto alle ultime loro usicite. Il ct degli inglesi Southgate conferma in blocco l’undici che ha spazzato via la Svezia, mentre il collega Dalic effettua un solo cambio: Brozovic al posto di Kramaric. 3-5-2 per l’Inghilterra e 4-2-3-1 per la Croazia con Modric e Brozovic che si scambiano ruolo durante la partita.

Al minuto 5 una punizione velenosa di Trippier sorprende Subasic. Il popolo inglese espode di gioia per l’uno a zero.

I ritmi sono elevati con entrambe le squadre che non rinunciano a macinare gioco. Al 30′ Kane si ritrova a tu per tu davanti a Subasic ma gli spara il pallone addosso e sulla ribattuta coglie il palo.

La Nazionale dei ‘Tre Leoni’ nella ripresa si preoccupa fondamentalmente di gestire il risultato senza precludersi qualche sortita in avanti. Al 65′ però i ‘Focosi’ vanno vicini al pareggio con una legnata di Perisic che trova il muro difensivo da parte di Walker. E’ il preludio al gol che giunge puntuale tre giri di orologio più tardi quando Vrsaljko pennella un cross dalla destra per Perisic che con un guizzo realizza l’uno a uno. Al 72esimo sempre il numero 4 croato fa prendere un bello spavento all’Inghilterra con un diagonale di sinistro che centra il palo.  Con il passare del tempo la sfera scotta sempre di più e le due Nazionali evidentemente pensano soprattutto a non rischiare che ad offendere. Si arriva ai supplementari e stavolta al 99′ è il difensore croato Vrsaljko a salvare sulla linea il pallone colpito dalla testa di Stones.

Al 109esimo minuto però arriva la svolta del match: una sponda di Perisic favorisce Mandzukic, il quale è più lesto dei difensori inglesi e con il sinistro trafigge Pickford. 2-1 e Croazia ad un passo dalla prima finale mondiale della propria storia. L’Inghilterra è sulle ginocchia e non riesce più a costruire nulla, anzi, quasi allo scadere dei tempi supplementari Kramaric è troppa egoista e non serve la palla del tre a uno ad uno smarcato Perisic.

La gara termina con il tripudio croato, mentre per l’Inghilterra la delusione è enorme. Dopo 52 anni poteva riassaporare l’atmosfera di una finalissima iridata e invece niente sfida alla Francia. Si dovrà accontantare di disputare la finalina per il terzo posto contro il Belgio.

Fonte foto: Corriere.it

Stefano Rizzo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.