Home News De Zerbi e il Sassuolo alla ricerca del salto di qualità

De Zerbi e il Sassuolo alla ricerca del salto di qualità

0
CONDIVIDI

Nonostante la sconfitta contro il Napoli, i neroverdi arrivano alla sosta con la grande ambizione di poter dare battaglia per i posti in Europa League

Un bel gioco con una difesa un po’ troppo ballerina. Con questo bilancio il Sassuolo 2018/2019 di Roberto De Zerbi arriva alla sosta di ottobre per le nazionali. I neroverdi hanno fin qui portato a casa tredici punti per effetto di tre vittorie, un pareggio e tre sconfitte. L’avvio della squadra è stato esaltante; le vittorie con Inter e Genoa, inframezzate dal pareggio esterno col Cagliari, hanno portato gli emiliani nelle zone alte della classifica, facendo sognare la piccola piazza emiliana anche grazie al bel gioco espresso.

Le gare contro squadre blasonate hanno cominciato a evidenziare i limiti della squadra che ancora non può tenere i ritmi dell’alta classifica ma che è capace di impensierire ogni avversario si presenti al Mapei Stadium. Nelle sconfitte contro Juventus, Milan e Napoli infatti, il Sassuolo ha comunque giocato un buon calcio. Il dato del possesso palla rafforza questa tesi favorevole ai neroverdi in tutte e tre le partite, ma non è bastato di fronte a campioni di ben altro livello capaci di spostare le sorti di una partita in un lampo. Inoltre, nell’ultima sfida contro il Napoli, De Zerbi ha dovuto fare a meno di due pedine molto importanti nel suo scacchiere: Di Francesco e Berardi entrambi non al top della condizione. Anche Boateng non era al meglio ma è comunque sceso in campo da titolare e sostituito nella ripresa da Babacar.

Dopo la pausa di due settimane, quattro partite condurranno il Sassuolo alla prossima sosta: Sampdoria, Bologna, Chievo e Lazio. Un calendario non proibitivo che, arrivati alla dodicesima giornata, potrà dare la giusta dimensione a una delle squadre che sta giocando il miglior calcio in Italia. Grazie anche a un allenatore che, nonostante la rosa non sia da primi posti, sta riuscendo a valorizzare al meglio le individualità a disposizione.

(fonte foto: sport.virgilio.it)

Valerio Cucci

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.