Home News Da Hernanes a Biglia, ecco gli ex che non hanno avuto fortuna...

Da Hernanes a Biglia, ecco gli ex che non hanno avuto fortuna lontano dalla Lazio

0
CONDIVIDI
Lucas BIGLIA (Lazio) (Foto Bartoletti)

Diversi calciatori in questi anni sono andati via dalla Capitale per fare il salto di qualità, ma non sono riusciti ad imporsi in altre piazze

La si potrebbe definire la “maledizione degli ex laziali”, quella che soprattutto nelle ultime stagioni, ha afflitto molti calciatori che hanno lasciato la Lazio per andar a cercare fortuna altrove.

Partendo dal 2011, il primo nome che rimbalza alla mente, è quello di Mauro Zarate, che già nelle ultime due stagioni con la maglia biancoceleste aveva avuto un vistoso calo in termini di rendimento e goal.

Per motivi più personali che sportivi, l’argentino al termine del mercato di agosto decide di lasciare la città Eterna per prendere la strada di Milano, sponda Inter.

All’ombra della Madonnina, Maurito non riesce ad imporsi e l’anno dopo ritorna alla Lazio, con cui rompe definitivamente. Eccetto la parentesi al Velez, il prosieguo della carriera di Zarate di certo non è stato entusiasmante, basti pensare che attualmente milita nell’All-Nasr (Emirati Arabi).

Ancor più eclatante il caso del profeta Hernanes. Il brasiliano, andato via da Formello in lacrime nel gennaio del 2014, si è accasato all’Inter, dove oltre ad uno stipendio decisamente più favorevole non ha ottenuto molto altro.

Successivamente decide di andare alla Juventus, con cui vince uno scudetto, senza però essere protagonista. La Cina e il ritorno in patria al San Paolo, sono le ultime due tappe di una carriera che poteva essere decisamente più prosperosa.

Nel giugno del 2016 è il turno di Candreva, anch’egli direzione Milano nerazzurra. L’esterno, turbato dalla mancata assegnazione della fascia da capitano, decide di lasciare la Lazio, ma da allora le sue prestazioni non sono state più le stesse (e qualche volta è stato fischiato dal pubblico del Meazza).

L’ultimo in ordine di tempo è Biglia, che la scorsa estate dopo aver quasi accettato il rinnovo contrattuale ed aver negato l’esistenza di una trattativa con il Milan, passa proprio al club rossonero per circa 20 milioni di euro.

Risultati? La Lazio ha vinto la Supercoppa Italiana (con Biglia l’aquila non ha mai alzato un trofeo al cielo) e si gioca l’accesso in Champions League (mente il Milan è dodici punti dietro e può aspirare al massimo all’Europa League), Biglia invece è diventato la riserva di Montolivo.

Insomma lasciare la Lazio non sempre porta fortuna ed è bene che anche De Vrij (in questi giorni sta decidendo se rinnovare o meno il suo contratto con il club capitolino) prenda in considerazione le vicende sopracitate.

Antonio Pilato

Fonte immagine: corrieredellosport.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here