Home News Chievo, ufficiale il divorzio con Ventura

Chievo, ufficiale il divorzio con Ventura

0
CONDIVIDI

Risolto il contratto che legava l’ex c.t. azzurro ai Mussi Volanti. Al suo posto pronto Di Carlo. Davide Nicola a un passo dalla panchina dell’Udinese

È  finita. O forse non è mai iniziata.

Dopo sole quattro partite (e un misero punticino racimolato) Ventura lascia la panchina del Chievo Verona. Risoluzione consensuale con la società, dopo l’addio già comunicato dal tecnico alla fine della gara con il Bologna.

Ieri il durissimo attacco di Pellissier su Instagram: il bomber valdostano ha accusato il suo (ormai ex) allenatore  di voler “andare via fin dal primo momento”, conscio forse della mission impossible di salvare il Chievo in una stagione nata malissimo. Tre punti di penalizzazione in classifica per l’affaire-plusvalenze e una palpabile difficoltà a reggere il passo delle dirette concorrenti.

Proprio un anno fa, Ventura mancava la qualificazione al Mondiale con un’Italia incapace di avere ragione della Svezia. Pioggia di critiche, terremoto ai livelli più alti del calcio nostrano e il povero Gian Piero descritto come un tecnico da macchietta, una sorta di Oronzo Canà in salsa azzurra.

Parte da lì la voglia di riscatto del mister genovese che, dopo aver ben figurato in piazze anche importanti, non voleva essere ricordato come “l’uomo della tragedia nazionale”. L’occasione migliore gli era stata offerta da Campedelli e allora ecco materializzarsi l’avventura-Chievo, senza però avere la personalità e la convinzione per gestirla. Questo ha insinuato nel suo velenoso post Sergio Pellissier, il senatore più autorevole della rosa clivense. I risultati hanno fatto il resto: una squadra orfana di vittorie e allo sbando dal punto di vista tecnico e mentale.

Ventura non ha retto più e la società non ha potuto far altro che constatare un addio comunicato male, forse malissimo. Al suo posto dovrebbe essere ingaggiato Mimmo Di Carlo, che i Mussi Volanti ricordano per le salvezze conquistate e per i modi garbati. Manca solo l’ufficialità all’arrivo di quello che fu il pilastro del “Vicenza dei miracoli”, guidato da Francesco Guidolin.

Così come mancherebbe solo l’ufficialità per l’arrivo di Davide Nicola sulla panchina dell’Udinese. Dopo la sconfitta contro l’Empoli, Velazquez sembra avere le ore contate. La classifica è amara e non degna di una rosa come quella bianconera. Occorre una sterzata e Nicola può essere l’uomo giusto.

Antonio Soriero

(Fonte dell’immagine: sport.virgilio.it)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.