Home News Barça-Juve 0-0: le pagelle blaugrana

Barça-Juve 0-0: le pagelle blaugrana

19
0
CONDIVIDI

Non riesce la remuntada alla squadra di Luis Enrique, che saluta la Champions; Messi non incide, ci prova Neymar, ma è troppo poco

I sogni europei dei catalani s’infrangono contro la corazzata di Allegri, con la qualificazione già compromessa nella gara di andata.

Ecco in dettaglio le pagelle:

Ter Stegen 6: non compie interventi, voto per la presenza.

Sergi Roberto 6: l’uomo della provvidenza nel 6-1 contro il PSG, disputa una gara pulita e ordinata, senza strafare. Dal 77′ Mascherano s.v.

Umtiti 6.5: match senza sbavature del centrale francese che, ben supportato dal compagno di reparto, contiene l’attacco bianconero.

Pique 6.5: annulla Higuain, uscendo vincitore da tutti i contrasti. Nel disperato assalto finale si getta in avanti, ma non arrivano palloni giocabili.

Jordi Alba 6: dalla parte sua c’è Cuadrado, un cliente abbastanza scomodo da affrontare, soprattutto in velocità; tuttavia, complice la poca propensione ad offendere del colombiano, il terzino spagnolo non sfigura.

Iniesta 6: rispetto ai disastri dell’andata, il fulcro del centrocampo blaugrana prova ad incantare il Camp Nou con qualche giocata delle sue, ma da lui ci si aspetta molto di più.

Busquets 6: grande assente otto giorni fa allo Juventus Stadium, dà equilibrio al centrocampo, facendo quel lavoro sporco che Mascherano una settimana fa non è riuscito a fare.

Rakitic 5.5: gara anonima. Molto impreciso, soprattutto nelle conclusioni da fuori. Dal 58’Alcacer 5: mistero al Camp Nou, pare sia entrato in campo, ma nessuno se n’è accorto.

Messi 5: sembra un giocatore normale, e parlando del giocatore più forte del mondo non può essere che una bocciatura. Spreca due grandi occasioni, una per tempo. Non riesce quasi mai nella giocata. In questa gara serviva quel qualcosa in più, che purtroppo non c’è stato.

Suarez 5: non pervenuto. Si nota la sua presenza in campo solo quando protesta nei confronti del direttore di gara, troppo poco…

Neymar 6: della MSN, è l’unico che prova ad incidere sulla gara. Fenomenale negli uno contro uno, poco concreto nell’ultimo passaggio, dettaglio non trascurabile.

Luis Enrique 5: la spavalderia pre match, stavolta non ha dato i suoi frutti. Qualificazione già compromessa all’andata, serviva la partita della vita, che purtroppo non è arrivata.

Fonte foto: La Stampa

Alessio Zanoletti

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here