Home Curiosità A Roma l’ultima tappa dell’Uefa Champions League Trophy Tour

A Roma l’ultima tappa dell’Uefa Champions League Trophy Tour

0
CONDIVIDI

I direttori del sito Passione del Calcio Stefano Rizzo e Erika Eramo e la redattrice Giuseppina Citera hanno partecipato all’evento

Ieri a Roma è stata presentata l’ultima tappa del Trophy Tour Uefa di Unicredit. Testimonial d’eccezione l’ex numero 5 del Barcellona Puyol che ha aperto la manifestazione parlando in conferenza stampa. Ecco le sue parole: “La finale di Roma del 2009 mi è rimasta nel cuore. I nostri avversari sono partiti meglio, poi abbiamo reagito. Sono molto legato al trofeo vinto nel 2006 a Parigi – ha aggiunto l’ex difensore centrale – perchè ho coronato un sogno ed è stata l’ultima volta che mio padre ha assistito ad una mia partita”.  Poi ha rivelato che gli sarebbe piaciuto vestire la maglia del Milan, la sua seconda squadra e di avere come idolo Paolo Maldini. A tal proposito ha esaltato il Napoli perchè gioca bene. Non poteva mancare una domanda sulla Roma e su Francesco Totti: “I giallorossi hanno bloccato  l’Atletico Madrid e possono lottare per la qualificazione al turno successivo. Francesco è stato un esempio per tutti. Dovrebbe staccare totalmente per prendere la decisione giusta per il suo futuro. E un suggerimento lo rivolge anche alla Nazionale italiana: “Ha sempre avuto una grande storia e non deve cambiare i suoi principi”. Altro tema trattato e’ stato quello dell’addio: “Volevo farlo a 41 anni ma dopo aver subito tre operazioni al ginocchio ho detto basta. Avevo capito che dovevo lasciare. Ho dato tutto”. Dopo 15 anni di carriera, rimane molto legato al calcio: “Lo seguo sempre  e non ho deciso se farò l’allenatore. Ho un’agenzia con De La Pena, vogliamo aiutare i giovani”. Chiosa finale dedicata al migliore giocatore al mondo, al concetto di difensore moderno e all’undici più forte della storia del Barcellona: “Messi è il migliore, ma abbiamo giocato insieme. Drogba è il più forte di tutti. Tra i difensori, invece, mi piacciono Marquinhos, Varane e Umtiti ma  Piquè è il più completo. Il mio undici ideale è formato da  Victor Valdes; Daniel Alves, Piquè, Koeman, Abidal; Busquets, Xavi, Iniesta, Messi, Ronaldinho, Eto’ o”.

L’evento si è chiuso oggi con l’appuntamento presso l’Hotel Mediterraneo in via Cavour. All’incontro hanno erano presenti il direttori di Passione del Calcio Stefano Rizzo e Erika Eramo, mentre la redattrice Giuseppina Citera ha partecipato alla conferenza stampa di sabato presso il Grand Hotel Plaza in via del Corso.

Presente anche una rappresentanza di soci della Penya Blaugrana di Roma capitanata dal suo presidente Massimiliano Morgante.

foto presa da www.iltempo.it

              

di Giuseppina Citera

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here