Home Interviste in Esclusiva Prima della semifinale…un tris generazionale

Prima della semifinale…un tris generazionale

0
CONDIVIDI

Abbiamo intervistato tre ex calciatori tra gli anni 70 e 2000: Arcadio Spinozzi, Raimondo Marino e Federico Giunti, chiedendo loro una disamina sui quarti del Mondiale in Russia, chi si aspettano giocherà la finale il 15 luglio e qualche dettaglio in più sulla carriera

 

Arcadio Spinozzi, ex difensore tra gli anni settanta e ottanta, tra le altre, del Verona, del Bologna e della Lazio

 

Una disamina sui quarti di finale?

Hanno passato il turno le squadre che avevano più fame, più voglia. Sono arrivate in fondo Nazionali che hanno diversi giocatori che stanno facendo le fortune dei propri club. Il Belgio e la Croazia sono considerate compagini ‘minori’ mentre ormai hanno raggiunto un livello molto elevato.

Pronostici per le semifinali?

A questo punto basta un episodio per cambiare le sorti di questo torneo. Sia in Francia- Belgio che in Croazia-Inghilterra vedremo tanto equilibrio. Sono Nazionali molto organizzate. Sulla carta le favorite sono la Francia e l’Inghilterra ma questo Mondiale ci ha abituati ormai alle sorprese. La Croazia potrebbe essere stanca di aver sostenuto due sfide prolungate fino ai rigori.

Chi vincerà il Mondiale?

Mi auguro proprio la Croazia che è trascinata da un Modric in versione super.

Cristiano Ronaldo alla Juve. Per la Serie A ci saranno più vantaggi o svantaggi?

L’interesse intorno al campionato italiano aumenterà. Vedremo se CR7 si ambienterà perchè potrebbe essere giunto al declino della sua carriera. Nel calcio poi non c’è nulla di scontato perciò la Juve dovrà sempre restare concentrata con o senza l’attaccante portoghese.

I ricordi migliori della sua carriera e qualche aneddoto?

La mia carriera si è sviluppata su una alternanza di momenti positivi e negativi. Provai grandi soddisfazione quando debuttai in A con il Verona e in seguito con il Bologna. Quando fui acquistato dalla Lazio ebbi anche delle possibilità di andare in Nazionale e invece tre giorni dopo di ritiro ci fu comunicata la retrocessione a tavolino in Serie B per motivi di illecito sportivo. Ci rimasi malissimo. Il neo acquisto olandese René van de Kerkhof fu costretto ad andarsene.

 

Raimondo Marino, ex difensore degli anni ottanta, tra le altre del Napoli, Lazio e Lecce

 

Una disamina sui quarti di finale?

Sono rimasto colpito dal gioco e dall’umiltà della Francia. Non mi aspettavo l’eliminazione del Brasile. Mi ha invece sorpreso positivamente l’Inghilterra.

Pronostici per le semifinali?

Tra Croazia e Inghilterra la spunterà la Croazia, con un Modric leader. Il capitano ha dimostrato grande personalità. Tra Francia e Belgio la spunterà quest’ultimo, ma tifo per i blues, che hanno la rosa più giovane. Avevo già adocchiato tempo fa il doppio passo fulminante di Mbappè.

Chi vincerà il Mondiale?

Mi auguro la Croazia. In quel caso Modric potrà ambire al Pallone d’Oro.

Cristiano Ronaldo alla Juve. Per la Serie A ci saranno più vantaggi o svantaggi?

CR7 farà fatica nel nostro campionato, perchè troverà i nostri difensori rocciosi ed un calcio molto tattico. Non è detto perciò sia un vantaggio.

I ricordi migliori della sua carriera e qualche aneddoto?

Ho dato meno di quello che avrei potuto perchè non ho accettato mai compromessi. I ricordi migliori sono relativi agli anni alla Lazio, di cui sono stato anche capitano. Ero uno dei più forti. La sentii proprio come una mia scelta. Nel Napoli e nel Lecce invece ero uno dei tanti.

 

Federico Giunti ex centrocampista tra gli anni 90’ e 2000, tra le altre, del Parma, del Milan, del Besiktas e del Bologna. Ha vinto un campionato con i rossoneri e un altro con la squadra turca

 

Una disamina sui quarti di finale?

Sono state premiate le squadre europee. La Spagna mi ha deluso perché poteva arrivare in fondo. Ora queste 4 semifinaliste si equivalgono. Mi sto divertendo e reputo, al contrario di alcuni, che il livello generale sia elevato.

Pronostici per le semifinali?

Prima dell’inizio del torneo ho pronosticato la Croazia e il Belgio come outsider. Potrebbero essere proprio loro le finaliste anche se la Francia e l’Inghilterra hanno fatto molto bene fin qui.

Chi vincerà il Mondiale?

Mi auguro appunto o la Croazia o il Belgio. La Francia comunque resta la Nazionale con più talenti.

Cristiano Ronaldo alla Juve. Per la Serie A ci saranno più vantaggi o svantaggi?

E’ un fuoriclasse e farà bene alla crescita del movimento calcistico italiano, essendo una locomotiva trainante per altri fuoriclasse. Spero che quanto prima si torni ad avere diverse squadre in lotta per lo scudetto, perciò i campioni sono sempre ben accetti.

I ricordi migliori della sua carriera e qualche aneddoto?

Sono partito dai campionati minori fino ad arrivare a giocare in Serie A con il Perugia. Nell’anno dello scudetto con il Milan facemmo una rimonta incredibile anche grazie all’intuizione di Zaccheroni che inserì Boban dietro Weah e Bierhoff. Sono molto soddisfatto della mia carriera e mi sento fortunato perché purtroppo invece diversi giocatori del mio livello non hanno calpestato i campi della massima serie. Vorrei poter fare bene anche come allenatore.

Fonti foto: skysport, colibrinews, wikipedia, lalaziosiamonoi, gravinalife, magliarossonera e stadionews

Erika Eramo e Stefano Rizzo

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.