Home Interviste in Esclusiva Fabrizio Maffei, ospite di “Football Outside The Box”, su Juve-Lazio e il...

Fabrizio Maffei, ospite di “Football Outside The Box”, su Juve-Lazio e il derby

2
CONDIVIDI

Abbiamo intervistato Fabrizio Maffei, conduttore storico della Domenica Sportiva e 90° Minuto, ospite domani nella prima edizione di “Football Outside The Box”. Gli abbiamo chiesto di Juve-Lazio e del derby

Quanto ha influito sui biancocelesti la pressione psicologica esercitata da Allegri che parlava di partita scudetto?

In realtà la pressione maggiore l’ha avuta la Juventus che, dopo la gara contro il Parma e tra i due impegni europei, non poteva più permettersi distrazioni ed ha schierato la migliore formazione possibile. Per la Lazio, dopo otto vittorie consecutive, ci stava la sconfitta, anche perché è troppo distante dalla Juve, superiore a tutte le squadre e meritatamente in testa alla classifica. Hanno influito poi le assenze di De Vrij, Parolo e Gentiletti.

Pioli ha sbagliato scelta nel primo tempo? Doveva schierare Candreva fin da subito?

Dopo la partita di andata Pioli ha volutamente scelto un modulo più difensivo. Ci stava riuscendo fino alla sbavatura che ha portato al primo gol che ha orientato terribilmente la gara. Sul secondo gol di Bonucci il centrocampo e la difesa hanno dormito. Nel secondo tempo, nonostante abbia optato per un assetto più offensivo con l’inserimento di Candreva e Keita, non hanno funzionato i soliti Anderson, Biglia e Mauri. Anderson sembrava addirittura in una posizione più arretrata.

Che suggerimento può dare alla Lazio in vista della finale di Coppa Italia?

Ogni partita è a sé. Se scenderanno i titolari della Juve contro i biancoazzurri non al top la vittoria dei primi sarà scontata. La Lazio può giocarsela solo se schiererà la formazione migliore e soprattutto una grande difesa. I due centrali non dovranno essere Cana e Mauricio.

Come vede in prospettiva del derby capitolino la lotta al secondo posto?

Dato il pareggio della Roma contro l’Atalanta ed il calendario dei prossimi incontri la Lazio è leggermente favorita. Determinante sarà comunque il derby del 24 maggio.

Lotito e Pallotta sono dalla stessa parte per la lotta agli ultras definiti come associazioni criminali. Cosa si può fare in concreto contro il tifo violento?

Ci deve essere la volontà politica di porre argine a questo fenomeno. Quello che succede negli stadi è lo specchio di una società violenta.

Quali sono i motivi che rendono il risultato del derby della Madonnina ininfluente ai fini della classifica?

I motivi risiedono in due squadre mal costruite frutto di acquisti scellerati e senza un progetto a monte. Si comprano i giocatori solo per buttare fumo negli occhi dei tifosi ma è da anni che manca una logica di mercato.

In ottica internazionale chi pensa sia favorita in Champions?

Se nel Barcellona funziona il tridente Suarez-Messi-Neymar non ce n’è per nessuno. Nel caso la Juventus passi è meglio che affronti il Porto piuttosto che il Bayern Monaco.

Domani sarà ospite del format “Football Outside The Box”. Saranno presenti molti giovani che vogliono intraprendere il suo mestiere. Che consigli si sente di dare?

Di avere tanta pazienza senza bruciare le tappe. I gradini sulla scala del successo vanno saliti gradualmente. L’accesso oggi sembrerebbe più facile, mentre in realtà il sistema è chiuso. Bisogna avere perciò un pizzico di fortuna, oltre a tanta curiosità e voglia d’imparare. Il desiderio e dovere di vedere tutto coi propri occhi non deve mai mancare.

Erika Eramo

2 Commenti

  1. Fabrizio ci ha anche narrato aneddoti sul mondiale del 2006 e sulla vicenda Conte-Juve, ma soprattuto, prima col suo stile e poi con le parole ci ha impartito preziosi consigli ed insegnamenti di vita: diversificazione e osservazione diretta degli eventi fanno la differenza!
    Grazie Fabrizio, e grazie alla trasmissione di averlo scelto per partire col piede giusto!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here