Home Interviste in Esclusiva Emanuele Filippini: “Donadoni tra i migliori con Pioli e Maran. I miei...

Emanuele Filippini: “Donadoni tra i migliori con Pioli e Maran. I miei preferiti Mazzone, Prandelli e Guidolin perché…”

0
CONDIVIDI

Abbiamo intervistato l’ex centrocampista del Brescia (di cui è stato anche allenatore delle giovanili) e della Lazio. Ha un fratello gemello, Antonio, con cui ha giocato più volte nella stessa squadra. Gli abbiamo chiesto qualche considerazione sul nostro campionato, sulla Lazio, su Juve-Napoli e qualche ricordo dei suoi ex allenatori…

Come analizza Udinese-Lazio?

E’ stata una partita particolare, che non si riesce molto a capire. L’Udinese ha inanellato 5 vittorie consecutive per poi perderne 8 consecutivamente.

Lo scontro diretto Juve-Napoli sarà decisivo?

Può essere decisivo ma più per la Juve perché se vincerà avrà vinto anche il campionato. I bianconeri partono ovviamente favoriti perché in una condizione migliore.

In coda quale squadra vede meglio per salvarsi?

La Spal, perché fa gruppo, è ben organizzata e compatta.

Il Parma può centrare direttamente la promozione in A senza passare per i play off?

E’ un campionato difficile ed equilibrato. E’ a due punti dalla promozione, anche se mancano otto partite. L’Empoli ha un bel vantaggio mentre il Palermo se la gioca.

Un ricordo di Carlo Mazzone?

Parlare di Carletto è un vero piacere. Era bravissimo a gestire il gruppo. Mi ha insegnato l’equilibrio sia quando si vince che quando si perde. Con lui non si passava mai dalle stelle alle stalle. Inoltre era molto tranquillo per tutta la settimana ma la domenica in campo pretendeva il 100%.

Cosa ha imparato invece da Cesare Prandelli e Francesco Guidolin?

Anche Prandelli era molto bravo nella gestione del collettivo. Con lui ho imparato quanto conta curare i dettagli. Guidolin invece era un uomo pragmatico che badava molto al fattore concretezza.

Un ricordo della sua esperienza come allenatore?

Tanti. In generale è stata l’esperienza stessa a regalarmi emozioni diverse. Da giocatore prendevo ordini, ora invece li do. E’ bello il lavoro a 360 gradi che c’è dietro, la gestione del gruppo ed i risultati che arrivano come diretta conseguenza.

Cosa pensa di Donadoni che ultimamente è stato molto contestato dai tifosi?

Roberto Donadoni è un ottimo tecnico, anche se ultimamente è in difficoltà. E’ tra i più bravi e competenti insieme a Pioli e Maran. Può capitare a tutti un’annata più o meno buona.

Fonte foto: SiciliaSportMagazine e StadioSport

Erika Eramo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.