Home Editoriali Vitor Hugo e … Astori regalano i 3 punti alla Fiorentina

Vitor Hugo e … Astori regalano i 3 punti alla Fiorentina

0
CONDIVIDI

Momenti da brividi a Firenze nell’omaggiare Davide Astori

Al minuto 13 Fiorentina-Benevento si ferma per il minuto di silenzio in onore dell’ex capitano viola Davide Astori, il cui cuore ha smesso di battere troppo presto, a soli 31 anni. 60 secondi di silenzio assordante.

Davide era un ragazzo eccezionale, un riferimento per tutta la squadra. Tutti gli volevano bene.

Un dolore enorme che ha unito tutti. Astori era l’immagine del calcio pulito. Un plauso grande va alla tifoseria gigliata per l’affetto manifestato in tutti questi giorni nei confronti del loro capitano e anche al gruppo Juve che è voluto essere presente direttamente da Londra e che è stato accolto con degli applausi dal pubblico viola.

Poi alle ore 13 avviene un qualcosa di incredibile: Vitor Hugo, il difensore viola che ha preso il posto proprio di Davide, realizza di testa il gol partita.

La maglia numero 13 che indossava l’ex capitano gigliato è stata ritirata dalla società viola, ma ad andare in gol ci ha pensato Hugo che indossa la 31. V.Hugo, alla sua tredicesima presenza con la casacca viola, diventa il tredicesimo giocatore della Fiorentina ad andare in rete in questa stagione.

La partite di Serie A erano state giustamente interrotte la scorsa domenica. Durante il sabato però c’erano stati dei risultati pesantissimi: vittoria della Juve allo scadere con Dybala contro la Lazio e sconfitta con tanto di goleada subita dal Napoli contro la Roma.

Il questo week end la Juventus ha allungato ulteriormente sugli azzurri. I bianconeri infatti senza troppe difficoltà hanno liquidato l’Udinese, mentre il Napoli non è andato oltre lo 0-0 contro l’Inter. In entrambe le sfide di questo campionato gli azzurri e i nerazzurri non hanno realizzato nenache una rete. Ieri una sola occasione: il palo copito dall’interista Skriniar.

La Juventus in settimana può portarsi a +4 per via del recupero contro l’Atalanta.

La Roma con un rotondo 3-0 sviluppato nella ripresa piega il Torino. La Lazio grazie al tacco di Immobile rimonta il Cagliari all’ultimo secondo.

Con questi risultati l’Inter resta al quinto posto ma con una gara da recuperare.

Il Milan anche va in gol all’ultimo giro di lancette ed espugna Genova sponda rossoblù. I rossoneri si introducono a ridosso della zona Champions.

In coda l’Hellas con Caaracciolo fa suo il derby di Verona contro il Chievo. Goleada del Crotone sulla Sampdoria.

In Liga ottengono l’intera posta in palio sia il Barça che le due squadre di Madrid.

In Premier vittoria dello United sul Liverpool.

Successi super rotonde sia per il Bayern che per il PSG.

Fonte foto: Corrieredellosport.it

Stefano Rizzo

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.